HOCKEY - LE LINCI SI SVEGLIANO NEL TERZO DRITTEL - BarSportItalia.it

HOCKEY - LE LINCI SI SVEGLIANO NEL TERZO DRITTEL

Pubblicato: Sabato 9 Febbraio 2013 da: Miki

 

©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA HOCKEY PERGINE SAPIENS) - Partita a due volti quella di venerdì sera tra Pergine Sapiens e Gardena, chiusasi con la vittoria ai rigori degli ospiti: i padroni di casa latitano nei primi due parziali, ma nell’ultimo tempo ammutoliscono gli altoatesini, recuperando tre reti di svantaggio e portando la gara ai tiri di rigore.

 

Prime battute della gara tutte di marca Pergine Sapiens: le linci impegnano da subito Grossgasteiger, ma il goalie ladino risponde presente ai tiri dei padroni di casa, salvando la propria gabbia. Il Gardena a sorpresa passa in vantaggio al nono con Gabriel Senoner, che da due passi gira in porta la corta respinta di Platè. Gli ospiti raddoppiano al quarto d’ora con Stephens (foto Tecilla a sx), che finalizza al meglio la superiorità numerica. In chiusura di tempo i ragazzi di Liberatore provano ad accorciare le distanze con Virzi e Wunderer, ma Grossgasteiger respinge in entrambi i casi.

Fiammata biancorossa in apertura di secondo parziale, ma il tiro di capitan De Toni, viene respinto dall’attento Grossgasteiger. Il Gardena s’impadronisce del campo col passare dei minuti, mettendo spesso in difficoltà la retroguardia delle linci e colpendo anche il montante con Benjamin Kostner. La supremazia ospite si concretizza con la rete di Stephens all’ottavo, col disco che inganna Platè dopo aver colpito un paio di gambe. Nella fase finale del tempo il Pergine Sapiens si porta in attacco, ma nè Virzi, né Piffer, riescono a sorprendere il goalie avversario.©BarSportItalia.itUltimo drittel tutto di marca Pergine Sapiens: al quarto le linci accorciano le distanze con Moren, che raccoglie la respinta del goalie avversario su tiro di De Toni. Sull’altro versante ci prova Stephens, ma il puck sbatte sulla traversa e torna in campo. Il pericolo corso, risveglia le linci, che negli ultimi minuti di gioco alzano i ritmi, recuperando un match che sembrava già chiuso con le marcature di De Toni e del solito Barnes, che sigla il pareggio a quaranta secondi dall’ultima sirena, facendo esplodere di gioia la tifoseria perginese.

Nulla di fatto all’overtime, quindi servono i rigori per decidere la vincente: nei tiri liberi si dimostrano più precisi i gardenesi, che si portano a casa due punti.

Nel prossimo turno il Pergine Sapiens sarà di scena domenica nella tana della capolista Vipiteno: fischio d’inizio alle ore 18.  








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy