VOLLEY - LA DELTA TRAVOLGE ANCHE MODENA - BarSportItalia.it

VOLLEY - LA DELTA TRAVOLGE ANCHE MODENA

Pubblicato: Domenica 17 Febbraio 2013 da: Miki

 

©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA DELTA INFORMATICA) - Altra vittoria, e sono tre consecutive, tutte senza perdere nemmeno un set, e secondo posto in solitaria in classifica ad un solo punto dalla vetta. Prosegue il magic moment della Delta Informatica, che espugna Modena, soffrendo e non giocando certamente la propria miglior partita, e vola verso le zone altissime del torneo. Con il successo di sabato sono undici le partite consecutive muovendo la classifica: nove vittorie “piene” da tre punti e due sconfitte al tie break. 

 

A Modena, come accennato, non si è vista la miglior Delta. Il match è stato la fotocopia di quello di una settimana fa a Padova: Marchioron e compagne sempre con le redini del match salde in mano, ma incapaci di scavare un solco e allungare in maniera decisa e decisiva nelle varie frazioni. Così si è arrivati a vantaggi nei primi due set, con la Delta che è riuscita a essere sempre più lucida e cinica: ace di Marchioron nel primo e contesa vinta di prepotenza da Pesce nel secondo le due giocate vincenti. Rispetto alla sfida con Padova l’unica differenza è stata nella terza frazione: in Veneto venne vinta con assoluta facilità, mentre ieri è stata molto più sofferta.

Tra le singole ancora una volta ottima la prova di Valeria Pesce, che ha preso per mano la squadra nei momenti più delicati, non sbagliando praticamente nulla e anzi prendendosi la responsabilità di chiudere i punti più importanti. Benissimo anche la solita Giada Marchioron, 21 punti in tre set, anche se con una percentuale in attacco che dopo parecchie partite torna, seppur di poco, al di sotto del 50% (18 su 39). Ma i numeri dicono che il titolo di mvp della gara è di Silvia Fondriest: dopo un primo set quasi da spettatrice (un solo punto con un ace), la centralona trentina si è letteralmente scatenata, chiudendo con 10 su 13 in attacco, 15 punti personali (dei quali appunto 14 nel secondo e terzo set) e facendosi valere a muro nei momenti più importanti (stampo del 23-24 nel secondo e del 21-24 nel terzo). Infine va sottolineato lo splendido ingresso in campo di Valentina Cester, chiamata nell’ultima frazione a sostituire Rubini, calata molto in ricezione, e autrice subito di 5 punti personali: un’entrata all’insegna della grande personalità e del giusto atteggiamento. 

Sabato prossimo, dopo due trasferte consecutive, si tornerà in casa (molto probabilmente a Pergine), per il big match contro Bologna, la formazione che all’andata rifilò un nettissimo 3-0 alle ragazze di Koja. 

LA CRONACA 

Sestetto annunciato in casa trentina, con Pesce in regia, Marchioron opposto, Pirv e Rubini di banda, Fondriest e Todesco al centro e Fiori libero. Tra le padrone di casa la grande assente è l’ex Serrapica, ai box per un problema alla gamba. Mister Mescoli, altro ex trentino (palleggiatore con la maglia dell’Itas), si affida quindi a Castellani in regia, Fontana opposto, Scalabrini e Cavani di banda, Maestri e Carrieri al centro e Bottecchi libero. L’avvio di gara è caratterizzato dagli errori: sul punteggio di 9-11 il nostro tabellino conta 11 errori su 20 punti realizzati. Decisamente troppi, da una parte e dall’altra. Il primo allungo è firmato da Marchioron, muro e attacco, 13-16. Pirv imita la capitana mettendo palla a terra con regolarità, 18-22. Poi un calo, e Modena ricuce, 23-23. Pirv mette palla a terra ed è set point. Modena annulla. Sul 24-24 le padrone di casa sbagliano battuta, mentre Marchioron subito dopo fa ace. Ecco la differenza e il tabellone recita 0-1. 

Cambio campo ma solita musica. La Delta prova a scappare (ottima Rubini), ma poi si distrae (11-11 e 18-18). Nel finale Fondriest si scatena, seguita a ruota da Rubini e Marchioron, 22-24. Al secondo set point a chiudere ci pensa Pesce, che pianta a terra di prepotenza una palla a filo e fa gioire il pubblico trentino presente. 

Terzo set e pronti via 0-3 nel segno di Marchioron. Una passaggiata come a Padova? No perché Modena non molla e la ricezione trentina va in affanno, 8-8. Al secondo time out tecnico il tabellone recita 12-16, con una grande Cester e una sontuosa Fondriest. Sul 10-11 il punto più bello del match: ricezione così così tra zona 1 e 2, Pesce corre e si inventa una fast con un palleggio laterale per Fondriest. Il muro modenese è schierato per l’attacco in posto 4 e così la centrale trentina ringrazia e senza muro pianta la palla nei 4 metri. Applausi. Il finale di match è nel segno della stessa Pesce, che ha voglia di risalire sul pullman con altri tre punti in saccoccia e decide di chiudere la gara con un attacco di seconda intenzione e un muro vincente. 

IL TABELLINO 

Montale Modena - Delta Informatica 0-3 

(24-26, 23-25, 21-25)

DELTA: Pesce 6 (2a+2m+2b, 1 errore battuta), Marchioron 21 (18a+2m+1b, 3 errori azione, 1 errore battuta), Pirv 8 (6a+1m+1b, 2 errori azione, 1 errore battuta), Rubini 6 (6a, 2 errori battuta), Fondriest 15 (10a+2m+3b, 2 errori azione), Todesco 4 (3a+1m, 1 errore azione, 3 errori battuta), Fiori (L), Cester 5 (4a+1m, 1 errore azione), Giora 0, Fogagnolo 0, Eliskases ne, Bandera ne. 

MODENA: Castellani 2 (1a+1m), Fontana 6 (6a), Scalabrini 10 (9a+1m), Cavani 11 (8a+3b), Maestri 7 (7a), Carrieri 4 (3a+1m), Bottecchi (L), Bottini 0, Campana 2 (1a+1m), Baldoni 0, Rroco ne, Cordella (L) ne, Serrapica ne. 

ARBITRI: Cristina Iacono e Marco Luigi Cogliati

NOTE: Modena (5 errori azione, 6 errori battuta, 4 muri e 3 ace), Delta (16 errori azione, 8 errori battuta, 10 muri e 7 ace). 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy