SERIE D - FERSINA, DUE CHIACCHIERE CON GIACOMO "MAMMO" MAMMETTI - BarSportItalia.it

SERIE D - FERSINA, DUE CHIACCHIERE CON GIACOMO "MAMMO" MAMMETTI

Pubblicato: Martedě 26 Febbraio 2013 da: Fede

 

©BarSportItalia.it(tratto da www.asfersina.it)

Ciao “Mammo”, la prima domanda è quella più scontata: raccontaci un po’ della tua carriera calcistica.

Beh. diciamo che ho iniziato quasi per gioco perché sono andato a fare un stage con la Lazio e da li mi hanno tenuto una stagione, poi l’anno successivo, per motivi famigliari (i miei genitori non potevano accompagnarmi agli allenamenti) sono stato “costretto” a passare alla Roma, per il semplice motivo che nelle società giallorossa giocava un mio amico e sarei quindi potuto andare con lui agli allenamenti. Purtroppo l’anno successivo il mio amico non è stato confermato e sono passato alla Tivoli, dove tutt’ora abito, poi l’anno successivo mi sono accasato con la Romulea, dove ho vinto lo scudetto. Dopo quella bella vittoria ho iniziato a giocare con i “grandi” nella Tivoli in D, nella stagione successiva sono passato alla Primavera del Mantova, per poi approdare nei professionisti a Pagani (Lega Pro), Guidonia (D), Pergocrema  (Lega Pro), Cynthia (D), Massese (D) e Fersina.

 

Perché hai scelto la Fersina nel mercato invernale?

Ho scelto la Fersina per il semplice motivo che a Massa, non hanno mantenuto gli accordi presi in precedenza e vista l’apertura del calcio mercato ho iniziato a guardarmi attorno, avevo qualche richiesta da qualche formazione laziale e toscane, ma non mi convincevano. Cercavo un ambiente serio e visto che mi sentivo spesso Federico Tobanelli "Toba", mi aveva detto che qui alla Fersina c’erano persone serie e che si stava bene a parte il freddo ma mi sarei abituato…sto iniziando solo ora però…! Sono comuque contentissimo della scelta che ho fatto!!

 

Hai giocato la prima parte della stagione della Massese nel girone D (Toscano-emiliano), che differenza hai trovato rispetto a questo, il girone B, dove attualmente giochi con la Fersina?

 

Le differenze che finora posso aver trovato sono poche, penso che in Toscana ci siano 6-7 squadre che mediaticamente sono più portate rispetto a questo  campionato; società che hanno fatto diversi anni di professionismo, come Pistoia, Spal, Mezzolara, Massese, Lucchese, Tuttocuoio e Piacenza, ma penso che il resto siano formazioni di livello sicuramente inferiore alle squadre del nostro girone che al momento stanno lottando per  i play out. Il girone B è un campionato sicuramente più livellato dove non c’è una “big” assoluta ma diverse buone squadre...e noi siamo una di queste!

 

Domenica 3 febbraio hai realizzato i tuoi primi due gol con la maglia della Fersina nella goleada contro il San Giorgio e domenica scorsa hai messo a segno il gol vittoria contro l’Alzano Cene nei minuti di recupero…

 

Non vedevo l’ora di sbloccarmi!! Penso che i gol contro il San Giorgio siano venuti nel momento giusto perchè era un derby sentito da molti di noi…e perché un derby è sempre un derby anche se sono romano, ma quando gioco per una maglia do tutto me stesso e anche nei derby giocato con la maglia della Massese ho realizzato due gol contro Lucchese e Camaiore! Tornando ai gol e stata una liberazione, tutti si aspettavano un mio gol e io non volevo farli aspettare ancora. Per quanto riguarda il gol contro l’Alzano Cene credo che valga tantissimo perché ci permette di agganciare il gruppetto che avevamo davanti, rimetterle tutte in discussioni per i play out da qui alla fine del campionato e abbiamo fatto capire di che pasta siamo fatti. Sono felicissimo per me ma soprattutto per la squadra, spero di continuare così!

 

Come ti stai trovando qua in Trentino e con i tuoi nuovi compagni?

Sono sincero…a Massa avevo trovato un bel gruppo dove stavo molto bene e il fatto di cambiare un po' mi spaventava…ma devo dire che qui mi sono integrato subito e i miei compagni mi hanno fatto sentire immediatamente  uno di loro. E’ un gruppo sano di bravi ragazzi che sanno divertirsi e mi sto trovando benissimo, poi una cosa che mi ha fatto morire dalle risate sono le pagelle lette da Pancheri "Panco" durante il ritorno dalle trasferte. Per quanto riguarda la neve mi sembra di essere tornato bambino perché quando la vedo,  non essendo abituato, è bellissimo, anche se crea quanche disagio ma adesso mi sono munito di tutto per affrontarla al “mejo” da buon uomo del sud!

 

Nome:

Giacomo Mammetti

Data di Nascita:

16-03-1988

Ruolo:

Attaccante

Altezza:

179 cm.

Peso:

78 kg.

Curriculum:

2007-2008 – Paganese/Pomezia
2008-2009 – Sapri/Sarzanese
2009-2010 - Guidonia
2010-2011 - Pergocrema
2011-2012 - Cynthia
2012-2013 – Massese/Fersina

 




rolex replica2017-11-14 03:30:04
The success of replica watches the Tissot, Mido era, it is replica watches uk time to give yourself a better watch. Step into another world, you will find these watches work more refined, more engaging, and many watch models have a uk replica watches profound cultural heritage, to fake watches Sven, to be casual, or to be special? If you have 3-5w budget, Here are a wealth of watch models to choose from. The most Sven choice: Universal Parkinson Fino watch RMB 33,500





© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy