IL PERGINE PERDE DI MISURA CON IL CALDARO - BarSportItalia.it

IL PERGINE PERDE DI MISURA CON IL CALDARO

Pubblicato: Domenica 16 Ottobre 2011 da: Ale

 

©BarSportItalia.itPERGINE - Dopo la sconfitta subita per mano dell’EV Bozen venerdì scorso, il Pergine Solarplus è impegnato nuovamente sul ghiaccio di casa, ed è oggi contrapposto al Caldaro, squadra che si trova in classifica davanti alle Linci di un solo punto. Partita importante per le due formazioni che vogliono quindi smuovere la classifica non molto entusiasmante fino a questo momento. Pergine che rivede in campo Piva, ma deve ancora fare a meno dell’infortunato Bosetti, ospiti invece privi di Belcastro, Andergassen e Thomaser.Match degli Ex, con Meneghini, Piva, Commisso, Barnes e Moren che hanno in passato giocato per i Lucci, e coach Liberatore che ne è stato l’allenatore.

 

Partita che si infiamma subito con il Caldaro che rimane in quattro già al 0.11 per una carica scorretta. Pergine ne approfitta subito e passa in vantaggio allo 0.35 con Barnes che mette il disco nell’angolino alto a destra,  su passaggio di Moren. Ospiti che non accusano il colpo, ed iniziano a giocare un buon hockey, rischiando prima il pareggio con Frei che entra nella zona e con un gran tiro colpisce l’incrocio dei pali, parità che arriva all’8.41 con Tauber che in powerplay riesce a fare slalom tra i difensori perginesi e a trafiggere Commisso.

Lucci che passano in vantaggio al 9.46, sempre in powerplay, con Antti Hilden che lasciato solo davanti alla porta mette in porta il disco con Commisso completamente spiazzato.

Ultimo brivido a pochi secondi dalla fine con Braxenholm che sbaglia di poco la porta con un gran tiro dalla blu, disco che arriva poi davanti alla porta lasciata vuota da Camin, ma nessun giocatore del Pergine è pronto a sfruttare l’occasione.

 

Al 3.24 del secondo tempo arriva il doppio vantaggio per il Caldaro che segna con Armin Ambach che deve solo spingere in porta un disco non trattenuto da Commisso sulla linea. Dopo il primo terzo di tempo si ricomincia a vedere un Pergine un po’ più convinto, e al 7.21 Camin è bravo a parare su un buon tiro di Braxenholm. Al 9.55 Accarino e Costantino si trovano soli davanti alla porta del Caldaro, ma non riescono a finalizzare l’azione. Nuova occasione anche qualche minuto dopo ma l’estremo della Bassa Atesina non si fa sorprendere sui vari attacchi del Solarplus in powerplay.

All’11 minuto Pergine non sfrutta una doppia superiorità numerica, cosa che non riesce nemmeno al Caldaro qualche minuto dopo. Ospiti che raggiungono nuovamente il goal al 18.55 con Patrick Gius che dalla blu, sorprende il portiere del Pergine con un tiro raso terra che si infila tra le gambe.

Un secondo prima della sirena si scaldano gli animi, e il capo arbitro De Col è costretto ad infliggere molte penalità con 3 uomini in panca puniti per il Pergine, e 2 per il Caldaro.

 

Al 3.11 del terzo tempo il Pergine trova il goal in doppia superiorità numerica con Fabio Rigoni che dalla blu infila in porta un disco raso terra sorprendendo Camin. Partita che procede senza episodi rilevanti fino al  18.10 quando Troy Barnes entra nella blu e tira una gran botta alle spalle di Camin. Pergine che ci crede ancora quindi, anche negli ultimi minuti, ma non riesce a pareggiare il conto delle reti, e il Caldaro porta a casa la posta piena.

 

Pergine Solarplus - Caldaro Rothoblaas 3:4 (1:2, 0:2, 2:0)

 

HC Pergine Solarplus: Thomas Commisso (Daniele Facchinetti); Troy Barnes, Per Braxenholm, Lorenzo Casetti, Alberto Meneghini, Fabio Rigoni; Pontus Morén, Michele Bertoldi, Andrea Bertoldi, Lino De Toni, Fabrizio Fontanive, Manuel Accarrino, Andrea Costantino, Alessandro De Polo, Davide Mantovani, Stefano Piva, Alessandro Reffo, Alex Tava, Riccardo Tombolato, Alberto Virzi;

Allenatore: Marco Liberatore

 

Caldaro Rothoblaas: Massimo Camin (Patrick Dorfmann); Donald Nichols, Leonhard Rainer, Felix Oberrauch, Markus Siller, Alex Giovannini, Lukas Schweigkofler, Daniel Glira; Armin Ambach, Raphael Andergassen, Antti Hilden, Alex Frei, Manuel Gamper, Patrick Gius, Michael Felderer, Thomas Waldthaler, Benno Obermair, Lukas Tauber;

Allenatore: Cory Laylin

 

Marcatori: 1:0 Troy Barnes (0.35), 1:1 Lukas Tauber (8.41), 1:2 Antti Hilden (9.46), 1:3 Armin Ambach (23.24), 1:4 Patrick Gius (38.55), 2:4 Fabio Rigoni (43.11), 3:4 Troy Barnes (58.10)

 

Spettatori: 305

 

{gallery}Hockey 2011-10-16 Pergine_Caldaro{/gallery}








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy