ECCELLENZA - RIDE IL LEVICO, LACRIME PER ALBIANO - BarSportItalia.it

ECCELLENZA - RIDE IL LEVICO, LACRIME PER ALBIANO

Pubblicato: Domenica 7 Aprile 2013 da: Miki

 

©BarSportItalia.itLacrime amare per il Porfido Albiano, che sul campo del fanalino di coda Maia Alta, incassa un pesante sei ad uno, che probabilmente peserà tantissimo nella lotta salvezza. Chi si aspettava una passeggiata in quel di Merano non sbagliava: solo si pensava i tre punti finissero in val di Cembra, non che restassero in Alto Adige. 

Gli incubi cominciano sin dalle prime battute: il quarto d’ora iniziale è un autentifico inferno per i rossoneri di Pevarello, che incassano tre reti. Apre le danze Pamer, cui bastano cinque minuti per battere Covi (nella foto a sx con il centrale Gretter) con un morbido pallonetto sugli sviluppi di un fallo laterale. La reazione bianese non arriva, così l'esperto Harald Kiem (classe 1969) decide di travestirsi da "Pirlo" e calcia una precisa punizione che s'infila sul primo palo. La doccia fredda non sveglia nemmeno stavolta l'Albiano, che regala un pallone a Ciaghi, subito trasformato nella terza rete meranese. Alla mezzora si registra una fiammata ospite: Conci viene atterrato in area altoatesina e l'arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Tessaro non sbaglia, riaprendo i giochi. 

La ripresa si apre con una conclusione di Nervo, ma è solo un attimo ed il Maia Alta dilaga; Pamer sigla altre due reti in sessanta secondi: prima dimostra la propria tecnica con una punizione dai venti metri, poi si ripete direttamente dalla bandierina del corner, chiudendo di fatto la gara. Il fantasista meranese, oggi in giornata di grazia, riesce a bucare nuovamente Covi al venticinquesimo, quando risolve a proprio vantaggio una mischia in area rossonera. A nulla servono gli estremi tentativi dei cembrani nei minuti finali: Wieser intercetta sia la rovesciata di Conci, sia la punizione di Nervo. Ora la situazione dei rossoneri è veramente difficile.©BarSportItalia.it

Sorride, invece, il Levico Terme di Marco Girardi, che piega uno a zero il Valle Aurina, grazie alla prodezza balistica di Lucena Gonzales. Lo spagnolo regala i tre punti alla propria squadra con una precisa punizione, che toglie le ragnatele all'incrocio della porta avversaria, ma il protagonista della giornata è Diego Colmano. Schierato al posto di Fontana, Colmano ha neutralizzato due rigori nel corso della gara, guadagnandosi la pagnotta nel migliore dei modi. 

 

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy