SI FA PRESTO A DIRE MERANO - BarSportItalia.it

SI FA PRESTO A DIRE MERANO

Pubblicato: Lunedě 6 Maggio 2013 da: Ale

 

©BarSportItalia.itSi fa presto a dire Merano; perché questa tamoca città in riva al Passirio non è solo Gran Premio Ippico, terme, clima gradevole, ricconi che calano dalla Baviera solitamente con una coupé equipaggiata di tedescona alta uno e ottanta al garrese.

 

E’ anche mezza maratona (running, of course: ahahah, quante ne so). Ed è qui che il 28 aprile incontriamo un manipolo di Perginesi. Oddio, Perginesi…c’era un po’ di tutto, persino un paio di gnampi dela busa (questo per dire che non c’è più rispetto per nulla, nemmeno per le cose serie come la corsa).

I nostri più attenti quindici lettori sappiano che costoro hanno concluso tutti la competizione, si direbbe anche con risultati che non incidono – deprimendola – sulla dignità della persona, se è vero che nessuno è stato attaccato ad un defibrillatore e nessuno – come si può arguire dalla diapositiva –ha beneficiato della maschera dell’ossigeno. A quanto ne sa chi scrive, non vi è stato accanimento terapeutico nemmeno mediante la somministrazione endovenosa di sostanze ricostituenti.

Insomma tutto bene, tranne una stonatura: la maglietta tecnica di sapore pantirolese (anche in questo caso veggasi la diapositiva), concepita dal birraio di Preston (Armando Leonardelli), sembrava perfettamente acconcia alla location meranese. Eppure solo due prodi kamikaze l’hanno indossata (il menzionato birraio magico e il Degaudenz). Di questo schiaffo alle tradizioni se ne sta occupando la magistratura. Vi terremo aggiornati.

(nella foto, in piedi da SX: Rollandini Matteo, Degaudenz Nicola, Laner Marco, Berlanda Stefano. A terra da SX: Ferrari Nicola, Zeni Alessio, Leonardelli Armando, Marchesoni Michele)

Nicola Degaudenz








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy