BASKET C2 – AMARA RETROCESSIONE: LA CASSA RURALE PERGINE TORNA IN SERIE D! - BarSportItalia.it

BASKET C2 – AMARA RETROCESSIONE: LA CASSA RURALE PERGINE TORNA IN SERIE D!

Pubblicato: Domenica 12 Maggio 2013 da: Fede

 

©BarSportItalia.itPERGINE – Sullo stesso parquet dove qualche giorno prima l’Audax aveva festeggiato la vittoria del campionato di promozione, nella serata di sabato la Cassa Rurale Pergine dice addio, dopo solo un anno di permanenza, al campionato di C2.

 

Dopo la sconfitta in gara1 sul campo di Istrana di sette giorni prima, Zago e compagni erano costretti a vincere per impattare la serie e giocarsi poi le chance salvezza in terra veneta nella decisiva gara3. Ma purtroppo, dopo 35’ di puro equilibrio, ancora una volta la maggiore esperienza di alcuni giocatori veneti e qualche fischio “dubbio” a favore hanno fatto la differenza, sancendo la retrocessione della squadra valsuganotta dopo una stagione tra luci e ombre. Il match, vista la posta in palio, inizia inevitabilmente all’insegna del nervosismo che produce palle perse, brutte giocate e molta sterilità in attacco:Pergine cerca di giocare in velocità m i veneti sono bravi a contenere la voglia di salvezza valsuganotta. Si segna con il contagocce e il parziale del primo quarto (8-9) è la limpida prova che la tensione è la vera protagonista dei primi dieci minuti di gara. La seconda frazione parte con i biancoblu sicuramente più vogliosi, attaccando il canestro con una certa continuità, premiati con alcuni liberi realizzati da Klyuchnyk e Bailoni (13-9 al 13’), ma Istrana è là e Saccaro regala in un amen il +1 ai suoi (13-14 al 15’) e time-out immediato per coach Della Godenza che chiede aiuto alla “vecchia guardia” inserendo la coppia Zini-Zago ed è proprio grazie ad un canestro da sotto del giocatore di Mestre e una bomba dall’angolo di Gorreri che Pergine mette nuovamente il naso avanti (21-18), sul versante opposto risponde Gasparello dalla lunetta e la seconda frazione vede Pergine sul +1 Pergine (21-20).

Il terzo periodo regala subito emozione perché Pergine cerca subito di spaccare la partita con due triple di Zini e Gorreri (27-20), ma è ancora uno scatenato Gasparello a ricucire lo strappo con cinque punti di fila  (27-25). La partita si accende, tabellata centrale di Zini dalla lunga, seguita da un’altra tripla di Gorreri (33-27), Istrana non molla e si riporta in partita fino al -2 (35-33) di fine terzo quarto. L’ultima frazione parte con la truppa valsuganotta che trova subito il +7 (40-33) targato Zini-Gorreri, risponde subito Istrana sfruttando qualche ingenuità difensiva e forzatura al tiro perginese impattando sul 41 pari al 35’. Il finale purtroppo è di quelli da dimenticare per la Cassa Rurale Pergine: le maglie difensive venete si chiudono inesorabilmente e i ragazzi di coach Della Godenza (nella foto) cercano la via del canestro solamente dalla lunga distanza ma senza trovare la via del canestro, mentre Istrana allunga fino al +9 finale che spinge la Cassa Rurale Pergine nuovamente nel campionato di serie D.

CASSA RURALE PERGINE 47 - BASKET ISTRANA 56

8-9, 21-20, 35-33, 47-56

CASSA RURALE PERGINE: Zini 8, Camera, Giarin, Pedrotti 2, Bailoni 4, Gorreri 18, Zago 2, Porfido, Zaharie 5, Klyuchnyk 7, Mazzoni 1. Coach Della Godenza

BASKET ISTRANA: Bovolenta 9, Saccaro 6, Olivetto, Basso 9, Vio 8, Gasparini n.e., Gasparello 22, Nasato n.e., Zambon 2, Vazzoleretto. Coach Ferraboschi

Note: tiri da tre punti: Pergine: 8 (Gorreri 4, Zini 2, Bailoni, Zaharie), Istrana 4 (Basso 2, Bovolenta, Saccari). Tiri liberi: Pergine 5/12, Istrana 21/27.








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy