DRAGONBOAT - VITTORIA PANIZARA ALLA PRIMA USCITA IN TRENTINO - BarSportItalia.it

DRAGONBOAT - VITTORIA PANIZARA ALLA PRIMA USCITA IN TRENTINO

Pubblicato: Lunedě 1 Luglio 2013 da: Camilla Bernardi

©BarSportItalia.itSventola una bandiera nera col teschio bianco dal palco delle premiazioni della Drago Levico, la gara che ha aperto il Campionato trentino di Dragonoboat: il miglior tempo registrato nella giornata è infatti quello del Panizza Pirat, che taglia il traguardo in 22’ 00’’. Già l’anno scorso, la squadra aveva dato prova di grande determinazione e spirito combattivo, conquistando il terzo posto della classifica generale del campionato. “Siamo felicissimi ed entusiasti”, dichiara il capitano Diego Campregher nel mezzo dei festeggiamenti. “Questo è un ottimo inizio di stagione, il riflesso dei duri allenamenti e della dedizione che anima tutta la squadra. Speriamo di continuare così!”  

Secondo posto per l’Xtreme, che conferma gli ottimi risultati raggiunti a Bardolino e Cavallino Treporti chiudendo il tracciato in 22’ 13’’. Sul terzo gradino del podio troviamo l’Energy Pinè, campione provinciale in carica, che doppia le boe in 22’ 54’’. “Siamo più che soddisfatti del risultato”, commenta il capitano Daniele Melotti. “Quest’anno l’equipaggio si è rinnovato profondamente e i nuovi pagaiatori stanno crescendo a gran velocità, sia in tecnica che resistenza. Prometto che torneremo presto in vetta!” “Peccato, volevo proprio vincere”, aggiunge Francesco Svaldi tra le lacrime. Quarto posto combattuto e meritato per il Borgo. “Essere arrivati a soli 15 secondi dall’Energy Pinè ci riempie di grinta e motivazione”, confessa Simone Armellini. “Cercheremo di fare ancora meglio in occasione della prossima gara, che per fortuna è più corta!” Alterni umori per i capitani di Tenna e Penne Sprint: "Non sono per niente soddisfatto - ha commentato Andrea Zeni - perchè ci siamo allenati più volte su questa distanza e pensavo di fare molto meglio: peccato. Vedremo di riprenderci nelle prossime gare, cercando di ripetere gli ottimi risultati della passata stagione." Si dice invece soddisfatto Marco Anderle: "Siamo una squadra molto rinnovata, perciò siamo abbastanza contenti della gara di oggi, anche se punteremo sempre a migliorarci, sognando una vittoria."

La sfida che aspetta gli equipaggi è infatti l’appassionante Ekon Cup, che si snoda su un percorso ad anello della lunghezza di 750 metri . L’appuntamento è per sabato 13 luglio, sul lago di Caldonazzo. In attesa di conoscere i dettagli organizzativi della manifestazione, è certo che il livello di preparazione e combattività degli equipaggi è notevolmente migliorato e che la competizione si fa sempre più serrata. 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy