I “LEONI ROSSI” MANGIANO LA GAZZELLA CALCERANICA - BarSportItalia.it

I “LEONI ROSSI” MANGIANO LA GAZZELLA CALCERANICA

Pubblicato: Lunedì 31 Ottobre 2011 da: Stefania Betti

 

©BarSportItalia.itCALCERANICA – Nuova sconfitta in casa per il Calceranica, che rimane l’unica squadra del presidente Giacomini a non aver ancora vinto una partita in casa. Sabato sul campo di casa, sconfitta pesante contro la seconda in classifica: pesante non tanto per il 2 a 0 subito, bensì per la buona tenuta nel primo tempo che aveva lasciato sperare.

 

 

La partita parte sotto cattivi auspici fin dal riscaldamento, che vede la giovane Pradi vittima di una storta alla caviglia sinistra, fortunatamente però sopportabile e che la vede in campo per quasi tutta la partita. Alcune novità nella formazione di mister Sodini, che inverte la posizione dei centrali Roat e Pintarelli, sposta Pradi in fascia destra e inserisce davanti Bett S.

Nel primo tempo poche occasioni da gol per entrambe le squadre, che provano a imporre il loro gioco. Le ragazze del Red Lions si dimostrano subito molto veloci e pressano le avversarie, mentre il Calceranica cerca di sfruttare come sempre le ali e con qualche lancio lungo le due punte. Si gioca fondamentalmente a centrocampo, con qualche incursione avversaria nell’area gialloverde, dove nonostante alcune difficoltà non si concretizza nulla. Tutti negli spogliatoi.

Nel secondo tempo, le altoatesine si dimostrano invece molto più convinte e decise del Calceranica, oltre che fisicamente più preparate: tanti appoggi e tante triangolazioni su cui le padrone di casa faticano a intervenire, portano al gol dell’ 1 a 0. Forse lo scoraggiamento del gol subito, forse l’incapacità di reagire alla padronanza avversaria, il Calceranica inizia a subire e quando l’attaccante meranese cerca di sfuggire aggirando Fedrizzi, il difensore centrale è costretto ad atterrarla in area. Fischio del direttore di gara e rigore; nonostante non venga calciato eccezionalmente, è gol. Quando mancano 10 minuti al termine, Mister Sodini prova il tutto per tutto: si passa a difesa a 3, con l’inserimento di Hueller per Ambrosi e l’avanzamento di Betti M in fascia; Rigotti S entra per Pradi. Su un bel lancio rasoterra di Betti M. potenziale palla gol per la sorella Betti S. che però, dopo aver preso in controtempo il difensore avversario, sola contro il portiere e in cerca del secondo palo, spreca la ghiotta occasione.

 

{gallery}Calcio 2011-10-31 Femminile{/gallery}

 

 

Un risultato giusto soprattutto per quanto visto nel secondo tempo, ma che lascia l’amaro in bocca alle ragazze del Calceranica in virtù della consapevolezza di poter rendere di più. Prossima settimana, trasferta contro il fanalino di coda Lana, con obbiettivo una sonora vittoria per poter chiudere il girone d’andata serenamente.








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy