PRIMA - IL CALCERANICA RIALZA LA TESTA - BarSportItalia.it

PRIMA - IL CALCERANICA RIALZA LA TESTA

Pubblicato: Giovedý 3 Ottobre 2013 da: Miki

(A cura di DAVIDE PEDROLLI) - Partita accattivante e piacevole da vedere quella andata di scena sul campo di Calceranica: alla fine di un match tirato e in bilico sino alla fine la vittoria se la sono aggiudicata i padroni di casa, ottimamente disposti in campo da mister Furlan e autori di una prova convincente, la prima gara in cui i giovani ragazzi lacustri hanno ampiamente mostrato il potenziale tecnico a disposizione. La formazione pinetana non ha certamente fatto una brutta figura, ma il risultato finale appare nel complesso meritato: un due a uno che può iniettare fiducia alla giovane truppa del presidente Giacomini mentre per il Pinè si tratta di una battuta d' arresto che non può comunque certamente compromettere l' ambizioso obiettivo della fortissima formazione dell' altopiano. Partono subito col piede pigiato sull' accelleratore i valsuganotti che nemmeno dopo tre minuti trovano il vantaggio con Moser al termine di una pregevole manovra corale: il Calceranica pratica una manovra fatta di passaggi precisi, esibendo un gioco frizzante e vario, coinvolgendo tutti i suoi uomini, mostrando anche quella combattività, troppe volte lasciata a casa nei match contro squadre sulla carta inferiori. Se si volesse trovare un difetto alla convincente prestazione dei padroni di casa si potrebbe dire che gli avanti casalinghi mancano di quell' istinct killer che serve alle squadre per concretizzare al massimo le occasioni create; dopo aver per lunghi tratti tenuto le redini del gioco non concedendo molto agli avversari, i pinetani vanno vicini al pareggio con Avi, il cui siluro colpisce la traversa e sul capovolgimento di fronte è capitan Rosati a colpire il legno con una conclusione balistica dalla distanza. Un altro legno viene colpito da Anderle su punizione da distanza notevole ma il pallone pare non voler saperne di entrare: il direttore di gara al quarto d' ora concede un penalty agli avversari che Bellin non fallisce, riportando i suoi in carreggiata. Vedendo svanire una vittoria che sarebbe stata più che meritata i ragazzi di casa si spingono in avanti e colpiscono con la conclusione spettacolare di Nicolussi Paolaz (foto sx), il quale con un tiro a giro degno delle magie europee di Arjen Robben deposita il pallone in rete:nel finale la compagine pinetana si riversa in attacco mostrando grande carattere ed evidenziando il potenziale di cui dispone ma il fortino edificato dal Calceranica non viene espugnato,alimentando i rimpianti per un match non disputato al massimo delle potenzialità dagli ospiti.

Riprendono il cammino interrotto domenica scorsa, invece, Fiemme e Vattaro, che ritrovano i tre punti: l'undici di Zaopo fa suo il derby valligiano grazie alle marcature di Tomasi, Varesco e Defrancesco, cui risponde la Dolomitica con Pianezze, mentre i ragazzi di Curzel ne rifilano cinque alla malcapitata Audace (tripletta di Malacarne (dx) e doppietta di Tamanini). In attesa del recupero odierno tra Povo Scania e Gardolo, l'Ortigaralefre vola al quarto posto, avendo vinto il derby della Bassa contro il Telve: alla doppietta ospite di Caon, ha fatto seguito il gol di Lorenzo Micheletti. Chiudono la giornata le vittorie esterne di Aquila Trento (Vanzo) contro l'Azzurra e del Verla (Nardin) sul campo della Cauriol.

Il prossimo turno si presenta insidioso per le prime della classe: il Fiemme farà visita all'Azzurra, formazione che deve ancora scegliere i propri obiettivi stagionali, mentre il Vattaro scenderà sul sempre ostico campo di Grigno, incrociando i tacchetti con una pimpante Ortigaralefre. Gara da tripla anche per il Telve, di scena in casa del Verla, mentre sulla carta dovrebbe avere vita facile il Piné contro il Povo Scania. Chiude la giornata l'attesissimo derby tra Audace e Calceranica: ai panizari servono punti per salvarsi, mentre il Calceranica vuole tornare in alto.

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy