HOCKEY - CENERENTOLA MOSTRA I DENTI - BarSportItalia.it

HOCKEY - CENERENTOLA MOSTRA I DENTI

Pubblicato: Sabato 5 Novembre 2011 da: Miki

 

©BarSportItalia.it

 

 

“Dobbiamo pensare in piccolo per essere grandi,

solo così ci toglieremo altre soddisfazioni”

 

 

 

  

All’indomani della vittoria di Bolzano, maturata ai rigori contro un Ev Bozen ostinato e caparbio, il Pergine Solarplus si gode una giornata di meritato riposo, gustandosi il sesto posto in classifica: le linci, infatti, hanno scavalcato l’Hc Gherdeina, sconfitto tre a zero a Milano, e guardano già al quinto posto del Caldaro Rothoblaas, prossimo avversario ed avanti di tre punti in classifica.

 

Ma cosa ne pensa Marco Liberatore, coach della matricola perginese? “Dobbiamo stare calmi e con i piedi ben ancorati al suolo. Capisco che ci sia entusiasmo e sono anch’io felicissimo del sesto posto, ci mancherebbe. Tuttavia noi siamo ancora acerbi, dobbiamo acquisire esperienza e quella non si compra in giro.

 

Partiamo dalla trasferta vittoriosa di Bolzano, ennesima partita finita all’over-time: non è che Pergine abbia qualche problema a gestire il risultato? “Intanto devo complimentarmi per i ragazzi per la vittoria, perché non è facile vincere lassù, specialmente per noi che siamo visti dall’Ev Bozen come i principali rivali nella parte bassa della classifica. Problemi di gestione? Non credo, stiamo maturando ed è normale concedere qualcosa agli avversari, ma non dimentichiamo che siamo una matricola: forse contro squadre del nostro livello siamo più nervosi, perché bisogna prendere l’iniziativa, mentre contro Egna o Milano tutti sono concentrati al duecento per cento. Inoltre ricordo che molti ragazzi non erano abituati al ritmo ed alla pressione di questo campionato. Però sul campo hanno dimostrato la loro rapida crescita: quest’estate avevamo preventivato di cominciare a far punti a fine novembre, mentre siamo già a quota tredici.

 

Ieri sera sono andati a segno De Toni e Fontanive, due giocatori importanti per le linci: come procede il loro inserimento? “Bene. Nelle prime partite giocavano d’esperienza, ora stanno tornando in forma. Diciamo che a fine mese potremmo vederli al cento per cento. Sono due ragazzi che hanno portato molta esperienza al nostro gruppo.

 

Nei prossimi due turni incontrerete Caldaro e Gardena, squadre partite non benissimo. “Avversari difficilissimi perché affamati di punti: sono sorpreso della loro posizione in campionato, ma sono convinto che alla fine della regular season occuperanno posizioni importanti, sono formazioni molto esperte e nei momenti che contano questa dote emergerà. Noi dobbiamo proseguire a piccoli passi, pensando in piccolo per essere grandi. Sono comunque orgoglioso di come si sta comportando la squadra: ci siamo tolti il mantello della debuttante, impegnando chiunque al massimo per dimostrare che non siamo una formazione materasso.”  








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy