LA DURA LEGGE DEL GOL PUNISCE UN MERITEVOLE CALCERANICA - BarSportItalia.it

LA DURA LEGGE DEL GOL PUNISCE UN MERITEVOLE CALCERANICA

Pubblicato: Domenica 6 Novembre 2011 da: Stefania Betti

 

©BarSportItalia.itLANA -  Brutta giornata l’ultima dell’andata del campionato di serie D femminile per il Calceranica, che rientra sconfitto dalla trasferta contro la squadra ultima in classifica con 0 punti all’attivo e 0 reti segnate. Una partita che sulla carta doveva essere facile per il Calceranica, che nonostante i risultati, ha saputo dimostrare di poter tener testa a squadre molto tecniche sfoderando buone prestazioni contro le formazioni in testa alla classifica.

 

Il secco 2 a 1 per le padrone di casa, però, evidenzia un calo di concentrazione, che nonostante l’evidente divario tecnico (la partita si è svolta tutta nella metà campo delle altoatesine), vede altri 3 punti andarsene su per il camino e lascia molto amaro in bocca alle ragazze di mister Sodini.

Novità sul modulo: un 4-3-3 che nella primi 20 minuti di gioco vede il Calceranica tentare più volte il tiro in porta, riuscendo però sempre a colpire il portiere avversario, messo in difficoltà solamente dal terreno di gioco bagnato e dalla palla scivolosa. La difesa capitanata da Pinamonti (con Betti M. centrale, Hueller e Pintarelli terzini) non è particolarmente impegnata e riesce a giocare il pallone. Il centrocampo è composto da Da Ronch, Fedrizzi e Roat.; in fascia grande lavoro per Stenghel e Pradi, con Folgheraiter sempre pronta per l’appoggio. Il gol del vantaggio avversario, nasce da un’incursione sulla destra con un fortunoso tiro che finisce sul secondo palo dove nulla può Roat. A dieci minuti di distanza, poco prima dello scadere del tempo, il veloce attaccante meranese trova un varco nella difesa sbilanciata e segna il gol del 2 a zero.

Nell’intervallo le urla dell’allenatrice trentina si sentono fino al campo, e il Calceranica non ci sta a perdere la partita: rientra in campo con determinazione e con un nuovo modulo: un 3 4 3 più offensivo per cercare di ribaltare il risultato, fuori Hueller e dentro Betti S. sulla destra del centrocampo. La difesa se la cava tranquillamente e senza grossi problemi (da segnalare solamente il graziante cartellino giallo per Fedrizzi che atterra l’attaccante avversaria lanciata in porta), e in attacco è una continua pressione che porta al ventesimo sul 2 a 1 con Folgheraiter brava a catturare un pallone in mezzo all’area e calciare in rete.

Purtroppo il risultato rimane fermo li e al triplice fischio del direttore di gara, per il Lana non resta che festeggiare la prima vittoria stagionale, mentre il Calceranica torna negli spogliatoi consono di aver gettato tre punti preziosissimi.

Domenica prossima, ultima partita ufficiale del 2011 per la coppa provincia contro la Stella Azzurra in quel di Bolzano. All’andata il Calcernica aveva vinto per 3 a 2. L’obbiettivo è quello di finire l’anno con una vittoria che possa ridare fiducia. 

 

{gallery}Calcio 2011-11-06 Femminile{/gallery}








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy