VOLLEY - NIENTE DA FARE IN QUEL DI PADOVA - BarSportItalia.it

VOLLEY - NIENTE DA FARE IN QUEL DI PADOVA

Pubblicato: Domenica 22 Dicembre 2013 da: Miki

(COMUNICATO STAMPA DELTA INFORMATICA) - Padova resta la capolista, e anzi allunga, e la Delta resta in seconda posizione a rincorrere. Le padrone di casa, infatti, si aggiudicano il big match, trascinate da Trevisan e Dall’Ora, mentre la Delta ha subito in ricezione e, di conseguenza, non è riuscita ad attaccare con la necessaria costanza. Pur non giocando una grande partita le gialloblù sono comunque giunte a un passo dal tie break, e anzi resta un grande rammarico per un quarto set buttato alle ortiche. Il Natale in testa alla classifica resta quindi un sogno, ma le ragazze di Koja possono comunque chiudere una prima parte di stagione con la testa altissima, da assolute protagoniste. Dopo Natale si tornerà in palestra a sudare, perché c’è un secondo posto da difendere e un primo da raggiungere.

Sestetto titolare e annunciato in avvio per mister Koja, che si affida a Demichelis in regia, Marchioron opposto, Martini e Pirv di banda, Candi e Todesco al centro con Polato libero. Pronti via e il primo punto fa subito capire che ad affrontarsi sono le due squadre al primo e secondo posto in classifica e che nessuna delle due ha intenzione di perdere il big match: difese su difese, attacchi a tutto braccio e il pubblico che si diverte. Alla fine il primo punto si conclude con un errore di Pirv, che dà a Padova il là per un primo allungo. Sul 5-1 Koja è costretto a chiamare time out e striglia la squadra. Strigliata che ha discreti effetti, visto che al primo time out tecnico il distacco è dimezzato (8-6). La capolista, però, continua a premere sull’acceleratore, mentre la Delta fatica nel cambio palla, 12-7. Koja prova a inserire Paoloni per Pirv e le gialloblù hanno una scossa, 16-14. Le ospiti provano a stare aggrappate al set con le unghie, ma Le Ali non sbaglia nulla e allunga ancora (22-18). Dentro Dorighelli per Todesco per un paio di scambi, ma il parziale è ormai incanalato sui binari delle venete, che con un primo tempo chiudono 25-19. Top scorer del set per la Delta Alice Martini con 5 punti, mentre Marchioron chiude con 4 e Paoloni con tre. Insufficiente il contributo delle centrali, con Candi autrice di un solo punto e Todesco ferma a zero. 

Si cambia campo e Koja conferma la fiducia a Pirv togliendo Paoloni, autrice comunque di un buon ingresso in campo. Padova parte subito forte, forzando il servizio e continuando a gestire il cambio palla con grande disinvoltura. Si va al primo time out tecnico sull’8-5 e pare di vedere la replica della prima frazione. Ma la Delta ha un sussulto, con Martini e Marchioron che picchiano forte e le trentine riescono a portarsi in vantaggio per la prima volta nella gara, 8-9. La partita si accende e ogni punto è una vera battaglia. Martini è scatenata e la Delta mantiene il vantaggio. Un paio di ingenuità e il tabellone recita 20-20. A questo punto emerge il grande carattere delle gialloblù: Martini è monumentale, Polato dirige alla perfezione la seconda linea, Demichelis smista con sapienza il gioco e Candi inizia a macinare muri e punti. In un batter d’occhi il set è chiuso, 21-25, in favore della Delta. 1-1 e nella frazione spiccano i 7 punti personali di Martini. 

Terzo set con gli stessi sestetti in campo. Anche in questa frazione è Padova a partire forte, 6-3. Le padrone di casa spingono dalla linea dei nove metri e il cambio palla della Delta va in tilt (13-7 e 16-10). Koja getta nella mischia Paoloni e Pucnik al posto di Martini e Pirv. La musica inizialmente non cambia, ma poi la Delta riesce a rimontare fino a portarsi sul 20-19 grazie al turno in battuta di Demichelis. Set riaperto? I tifosi trentini lo vorrebbero, ma un nuovo black out lancia le padovane che chiudono i conti sul 25-20. 

Il quarto set in avvio è uno show della Delta: la squadra difende, attacca alla grande e mura: 6-12. Al secondo time out tecnico trentine avanti 12-16. Poi la luce si spegne per qualche scambio e Padova rimonta. Ma la Delta reagisce, 18-21. A questo punto nuovo black out, Koja prova con i cambi, ma Le Ali pareggiano, 21-21. Si procede punto a punto fino al 23 pari ma poi la capolista chiude. 

 

LE ALI PADOVA - DELTA INFORMATICA 3-1

25-19, 21-25, 25-20, 25-23

DELTA: Demichelis (3a+1m+2b, 0 errori attacco, 1 errori battuta), Marchioron 19 (15a+4m, 6 errori attacco, 1 errori battuta), Martini 17 (16a+1m, 1 errori attacco, 0 errori battuta), Pirv 3 (2a+1m, 2 errori attacco, 0  errori battuta), Candi 10 (8a+2m, 1 errori attacco, 3 errori battuta), Todesco 3 (2a+1m, 1 errori attacco, 1 errori battuta), Polato (L), Paoloni 3 (2a+1m, 0 errori attacco, 0 errori battuta), Dorighelli 0, Bonafini 0, Pucnik 1 (1a), Bisoffi. Allenatore: Koja 

PADOVA: Campagnaro 0, Rolla ne, Trevisan 21, Dall’Ora 20, Bedin (L), Caponi 7, Grassini 0, Medea 12, Forzan ne, Secco 12, Bertolotto 4. Allenatore: Chiappini








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy