CALCERANICA FEMMINILE: MANCA LA VITTORIA, MA SI PASSA IL TURNO - BarSportItalia.it

CALCERANICA FEMMINILE: MANCA LA VITTORIA, MA SI PASSA IL TURNO

Pubblicato: Lunedě 14 Novembre 2011 da: Stefania Betti

©BarSportItalia.it

Bolzano – Seppur senza portare a casa una vittoria, il Calceranica festeggia l’ultima partita ufficiale del 2011 che con il risultato di 4 a 3 per le padrone di casa della Stella Azzurra, permette loro di passare il turno di coppa Provincia. Ricordiamo che all’andata la vittoria era stata della compagine di Mister Sodini con il risultato di 3 a 2 sotto un diluvio universale che aveva reso il campo da gioco simile ad una piscina.

 

Davanti al folto pubblico di casa, si è assistito ad una partita dai toni bassi per tutta la prima frazione di gioco, con poche emozioni e con un predominio del Calceranica che nonostante un miglior possesso palla non riesce a finalizzare nei primi venti minuti alcune buone occasioni. Sul lato opposto, la Stella Azzurra può contare su un attacco molto veloce e su una buona organizzazione sui calci d’angolo. A trovare il vantaggio è però il Calceranica, che con un’azione partita su rimessa laterale sulla destra e grazie al un goffo tentativo del difensore centrale di allontanare di testa, mette sul piede di capitan Da Ronch la palla dell’1 a 0. Vantaggio che dura però pochi minuti, perché prima con un magnifico colpo di testa in area e poi con un traversone, la squadra altoatesina va nello spogliatoio tranquilla.

Il Calceranica resta concentrato, nel secondo tempo entra Pradi per Betti S. Si alzano i ritmi di gioco, dove non arriva piede arriva la grinta e la determinazione, con le padrone di casa che non vogliono lasciarsi sfuggire l’occasione e la squadra trentina che vuole a tutti i costi portare a casa almeno il pareggio. Sempre su azione, la Stella Azzurra si porta sul 3 a 1, e risponde a breve l’onnipresente Da Ronch: con questo risultato la questione passaggio del turno è in parità. A quindici minuti dal termine, l’ala destra bolzanina entra in area e dopo una serie di rimpalli tira nell’angolo del palo di Roat che si tuffa in ritaro: 4 a 2 e la partita sembra chiusa. Il Calceranica assalta giocandosi tutto: difesa a 3 e tutti in area. Prima ci prova Fedrizzi con un bel colpo di testa su cross di Da Ronch, ma è fuori di poco. A 2 minuti dal termine, una punizione dal limite dell’area fa infuriare l’allenatore della Stella Azzurra, e proprio da questo tiro, nasce la mischia in area che porta al risultato finale: pallone allontanato, Hueller tira sul portiere che non trattiene e una furtiva toccata di Stenghel deposita in rete il pallone.

Fischio finale e festeggiamenti nonostante la sconfitta per il passaggio del turno.

Nelle prossime settimane, il Calceranica continuerà gli allenamenti per cercare di colmare il deficit fisico che si è sempre rilevato nel giocare con le squadre altoatesine. Proprio per questo, l’ingaggio della Zia Enrica, che curerà l’allenamento di preparazione atletica, mentre sempre Mister Sodini cercherà di migliorare e rendere più continuativo il tasso tecnico visto solamente a sprazzi nel girone di andata. La speranza è quella di ripartire a marzo con maggiore convinzione e riuscire a portare a casa i punti troppo spesso gettati via.

 

{gallery}Calcio 2011-11-14 Calceranica_Femm{/gallery}








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy