SERIE D –PORDENONE CORSARO A PERGINE - BarSportItalia.it

SERIE D –PORDENONE CORSARO A PERGINE

Pubblicato: Giovedì 17 Aprile 2014 da: Fede

PERGINE VALSUGANA – Il Pordenone espugna Vigalzano ma vanno applauditi anche o gialloneri di mister Toto Improta che nonostante una netta supremazia territoriale della formazione friulana, si difende con ordine subendo solo nella ripresa le reti che decidono il match. Pronti via e come detto, è la squadra ospite a fare la partita fin dai primi secondi del match attaccando ad oltranza, costringendo la Fersina quasi esclusivamente al contenimento. Ma la squadra di Parlato fatica a trovare spazi nella chiusa difesa giallonera, provando a sorprenderla con veloci capovolgimenti di fronte e lanci lunghi, ma la linea difensiva a cinque comandata dal tecnico giallonero tiene botta. La prima (e unica del primo tempo) occasione per il Pordenone arriva al 12’ quando Maccan pesca bene in area Oliveira, ma la sua sorta di pallonetto è preda di Bonomi.  Al 25’ si vede anche la Fersina con una azione personale di Sbuciumelea, conclusione dal limite senza grosse pretese e parata a terra da Capra.

Nella ripresa mister Parlato gioca la carta Zubin e al 13’ arriva il meritato vantaggio ospite: azione concitata in area di rigore giallonera con la sfera che arriva sui piedi di Buratto, sinistro sporco e palla nell’angolino basso dove Bonomi non può arrivare. La Fersina accusa il colpo a al 25’ arriva il raddoppio del Pordenone con Mateos, lesto a ribadire in rete una respinta corta dell’estremo difensore giallonero su un’incornata di Zubin. La seconda rete spegne sostanzialmente la partita, ma al 36’ ci prova Tessaro a riaccenderla con una bellissima staffilata di Tessaro dai 30 metri che si infila sul palo più lontano. Nel finale gli ospiti sfiorano più volte la terza rete ma il fortino giallonero regge bene fino al triplice fischio finale. Prossimo appuntamento per i giallonero, domenica 27 aprile sul campo del Giorgione.

 

FERSINA 1 - PORDENONE 2

Reti: 13’ st Buratto (P), 25’ st Mateos (P), 36’ st Tessaro (F)

FERSINA: Bonomi, Pisani, Caterisano, Giardina, Crinelli, Micheli, F. Bazzanella, Rossignoli (33’ st Gigli), Corradi, Tessaro, Sbuciumelea (38’ st Spanò). (A disposizione: Travaglia, Massignan, Gonzo, Armellini, Touzri, Gorla). All. Improta

PORDENONE: Capra, Fornasier, Chimento, Casella (26’ st Nichele), Nicolini, Ruopolo, Buratto, Mateos, Maccan (23’ st Zanardo), Florean (7’ st Zubin), Oliveira. (A disposizione: Careri, Pramparo, Dionisi, Nastri, Pavan, Bearzotti). All. Parlato

Arbitro: Federico Sassoli di Arezzo (assistenti: Antonio Catamo di Saronno e Cartaino Maurizio di Pavia)

Note: campo in discrete condizioni; 100 spettatori circa. Ammonito: Tessaro. Calci d’angolo 0-6; recupero: 0+5’




baby2018-01-09 02:41:41
It fares well as an active wear also; say tennis, golf or rolex replica sale horse riding. In water, it can go down till 200 feet, to be on the safe side. The price range of the replica watches sale is pretty low compared to its Jap, Swiss or American counterparts and are simpler to operate. Of course the rolex replica Jap and Swiss make some astounding stuff but complexity costs more. Those are bit too technical as well (mostly) and doesn’t suit well right at the first. Even veteran replica watches uk users may go for The rolex replica uk as a piece for general, every day use while taking out their prized, very expensive, higher end hublot replica uk from Jap and Swiss brands only on special occasions.





© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy