FEMMINILE - 3 3NTINE IN VETTA - BarSportItalia.it

FEMMINILE - 3 3NTINE IN VETTA

Pubblicato: Luned́ 29 Settembre 2014 da: Bombe di mercato

(A cura di GIULIA BRANZ) - Tre trentine trainano la classifica dopo tre partite; la traineranno anche tra altre tre? Trento Clarentia, Ozolo Maddalene ed Isera infatti sono al comando della classifica dopo la terza giornata del campionato regionale e tentano la prima fuga della stagione. Non pervenuta per il momento invece l'altra compagine trentina, il Calceranica, che dopo la seconda sconfitta di seguito rimane ferma a tre punti.

Partiamo proprio dall'analisi della gara del Calceranica, che sabato ha affrontato in trasferta la squadra del Maia Alta. Alla partenza sottotono delle valsuganotte si aggiunge la rete del vantaggio delle meranesi viziata da un fuorigioco: si capisce subito che per la compagine trentina non è giornata. Prima dello scadere del primo tempo, le padrone di casa incrementano il vantaggio su calcio di rigore. A questo punto il Calceranica prova a reagire con Tomasi, ma lo spunto dell'attaccante non va a buon fine; dall'altra parte le padrone di casa non si accontentano del vantaggio e continuano a spingere. Nel secondo tempo arriva subito la rete del 3 a 0 del Maia Alta: a questo punto il Calceranica è costretto alla resa e incassa altre due reti prima che la gara si concluda. Dopo due sconfitte di fila e 10 reti subite in 2 gare, al Calceranica non resta che reagire e tentare di ripartire dalla prima gara della stagione in cui le valsuganotte avevano ottenuto un'importante vittoria contro il Trento Clarentia.

Sabato ha giocato anche l'Isera, salita a Falzes per affrontare in trasferta la compagine altoatesina del posto. Parte bene la squadra ospite, nonostante le numerose assenze, tra cui anche quelle dei due portieri, sostituiti egregiamente dalla tuttofare Casapu. Nei primi minuti la partita si gioca tutta a centrocampo; sono poi le roveretane che provano a rompere l'equilibrio creando qualche occasione con le proprie giocatrici offensive. È infine la premiata ditta Turella-Campana-Baldessari a confezionare l'azione del vantaggio, con quest'ultima che raccoglie il cross di Campana e con un gesto tecnico da applausi, ed un pizzico di fortuna, segna con una sforbiciata aerea. Ma la reazione del Falzes è celere e veemente: qualche minuto dopo infatti, la squadra di casa è brava ad approfittare di  un errore della difesa roveretana e si porta sul parziale di 1 a 1. L'Isera non ci sta e preme sull'acceleratore per riconquistare la vittoria: a 10 minuti dalla fine del primo tempo le ospiti beneficino di un calcio di rigore, che Turella trasforma piazzando il pallone alla destra del portiere. Nel secondo tempo purtroppo il nervosismo di ambiente, giocatrici e quant'altro fa spostare i riflettori dalle altre occasione create da una parte e dall'altra, neutralizzate alla grande dai portieri o presunti tali.

Domenica si sono affrontate in quel di Rumo le ragazze dell'Ozolo Maddalene e del Vipiteno. Parte subito all'attacco la squadra di casa, creando non pochi grattacapi alla difesa altoatesina; le nonese però si sbilanciano troppo in avanti e iniziano a subire le terribili ripartenze delle giovani altoatesine. Il primo segnale è il miracoloso salvataggio del terzino dell'Ozolo Rizzi (foto dx) che in un frangente si sostituisce all'estremo difensore Marchi e salva sulla linea. Ma il vantaggio ospite non tarda molto ad arrivare e alla mezzora di gioco le quasi-austriache sono davanti per due reti a zero, la prima siglata dalla numero 11 con un brillante pallonetto al volo, la seconda con un rimpallo favorevole alle ospiti dopo l'intervento di Marchi. Ma le padrone di casa non demordono e prima dello scadere della prima frazione di gioco Valentinelli conquista un calcio di rigore, che Busetti trasforma senza battere ciglio. 1 a 2, gara riaperta. Le grida del mister noneso Odorizzi nell'intervallo riportano in campo un Ozolo Maddalene deciso a prendersi i tre punti. Nonostante un gioco non brillantissimo e una squadra avversaria che non molla un centimetro, le nonese continuano a creare occasioni da gol e riescono infine a ribaltare il risultato. Il pareggio arriva con Bergamo, lanciata in rete da Busetti, che dopo un rimpallo favorevole scavalca il portiere avversario e infila il pallone in rete. Il vantaggio arriva invece con la scalpitante Zappini che, nonostante la feroce marcatura di difensori e portiere, butta in rete di testa il prezioso cross di Valentinelli. La gara si conclude con le nonese che regalano due cassette di mele alle avversarie, ma non ottengono in cambio gli yogurt sperati.

L'altra partita di domenica ha visto schierate al campo Talamo di Trento il Clarentia ed il Laives. Le ragazze di Trento devono essersi affezionale al parziale ottenuto nello scorso turno di campionato contro il Maia Alta, perché rifilano un 6 a 1 anche alla sfortunata compagine del Laives. La gara ha visto il Clarentia come assoluto protagonista della partita, con gol segnati a raffica e nessuna importante preoccupazione da gestire in difesa. Dopo 15 minuti le padrone di casa passano con Rosa e poco dopo incrementano il vantaggio con Dalla Santa (foto sx) che si infila alle spalle della difesa su un filtrante perfetto di Bonenti, salta il portiere ed insacca. Passano i minuti di gioco, ma la storia non cambia e la reazione del Laives si riassume in un calcio d'angolo a favore, che però non impensierisce troppo la difesa di casa. Prima che finisca il primo tempo, il Trento Clarentia chiude definitivamente la gara con la magica intesa Bonenti-Dalla Santa che frutta la rete del 3 a 0 e con la prima rete in serie C di Daprà. Nel secondo tempo il Laives mette a segno il gol della bandiera, sfruttando la prima distrazione del Trento Clarentia: è Bon che sigla il 4 a 1 trasformando un calcio di rigore. Le padrone di casa non sembrano comunque rendersi conto dell'accaduto e proseguono tranquille, per modo di dire, sulla loro strada, infilando la rete del 5 a 1 con Marighetti ed infine il 6 a 1 ancora con Dalla Santa che si porta al primo posto della classifica marcatori (solo squadre trentine considerate) con 5 reti all'attivo, seguita da Bergamo (Ozolo Maddalene), Bonenti (Clarentia) e Odorizzi (Calceranica) e a 2.

Risultati: Maia Alta VS Calceranica  5 - 0, Falzes VS Isera  1 - 2, Ozolo Madalene VS Vipiteno  3 - 2, Trento Carentia VS Laives  6 - 1; ha riposato: Red Lions.

Classifica: a 6 punti Trento Clarentia, Ozolo Maddalene e Isera; a 3 punti tutte le altre.

Prossimo Turno: Calceranica VS Ozolo Maddalene, Isera VS Red Lions, Vipiteno VS Pfalzen, Laives VS Maia Alta; riposa: Trento Clarentia.




RonFrok2017-10-24 11:24:04
Zenegra Online Uk Super P Force Us [url=http://howtogetvia.com]viagra online[/url] Legally Clobetasol In Australia Lowest Price Viagra 100mg Canada 2014 Buying 60 Mg Orlistat Outside The Us





© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy