COPPA - A CALCERANICA ED AQUILA IL PAREGGIO NON BASTA. PASSA IL VATTARO. - BarSportItalia.it

COPPA - A CALCERANICA ED AQUILA IL PAREGGIO NON BASTA. PASSA IL VATTARO.

Pubblicato: Venerd́ 11 Settembre 2015 da: Redazione

Nella serata di ieri, sotto una pioggia incessante e davanti agli occhi dei pochi coraggiosi spettatori che hanno sfidato il meteo avverso, Calceranica e Aquila Trento hanno detto addio ai sogni di gloria in Coppa Provincia. Il 2 a 2 finale fa sorridere il Vattaro che, grazie alla netta vittoria sul campo del Telve (3-0), stacca il biglietto per il turno successivo. Passano pochi minuti e il match entra subito nel vivo con il rasoterra di Francesco Mantovani che non lascia scampo a Filici per l’1 a 0 biancoazzurro. Due minuti dopo ci prova Dondi con una punizione da lontano, ben calciata, che però non impensierisce il portiere di casa. Al 9', sempre su punizione, arriva la seconda rete dell'Aquila: staffilata dai trenta metri del veterano Nardelli con la sfera che trova l'incrocio dei pali; Filici, in estensione ci arriva, ma può solo toccare il pallone, che rimbalza sulla traversa ed entra in rete. La formazione di Nones cerca di approfittare del momento d'impasse della squadra valsuganotta per mettere in cassaforte il risultato e ci prova prima al 17' con un'altra bella punizione del solito Dondi che si infrange sulla barriera e poco dopo con l'incursione pericolosa di Francesco Mantovani, che si libera abilmente di Simone Passamani e va al tiro da buona posizione. La formazione di Furlan a questo punto inizia a riacquistare lucidità e prova a reagire. Al 24' Anderle dall'angolo offre una palla invitante ai propri compagni, ma la sfera attraversa l'area senza che nessuno riesca ad approfittarne. Due minuti più tardi ci prova Moreno Nicolussi Paolaz con un potente tiro dalla distanza, parato da Pelz. La partita si vivacizza e piovono occasioni da entrambe le parti. Al 27' la punizione calciata da Dondi trova pronto Filici. Due minuti dopo è ancora Francesco Mantovani  che tenta di approfittare dello sbilanciamento offensivo della squadra di casa con un tiro da fuori area che non va a buon fine. Al 33' l'Aquila si ritrova in dieci per l'espulsione del numero sette Diagne, punito forse un po' troppo severamente, per un intervento in scivolata su Nicolussi Paolaz. Nella parte finale del primo tempo, forte della superiorità numerica, la squadra di casa si lancia in attacco per tentare di recuperare lo svantaggio, creando diverse occasioni, ma rischiando inevitabilmente di incappare in qualche contropiede avversario, come quello di Mantovani che al 38', solo davanti al portiere, libera un rasoterra che va fuori di poco. Un minuto dopo, sul fronte opposto, è Baldessari che non riesce ad ottimizzare il preciso cross di Vettorazzi. Ma è quasi sempre sui calci da fermo che la formazione di Nones riesce ad impensierire e lo fa nuovamente al 43' con una punizione all'altezza del centrocampo, calciata da Nardelli all'angolo alto della porta di Filici e da quest'ultimo deviata in angolo. Il primo tempo si chiude con un tiro-bomba da fuori area di Moreno Nicolussi Paolaz  che finisce alto sopra la traversa.

La ripresa si apre con l'offensiva del Calceranica che al 4' accorcia le distanze con una punizione di Anderle diretta all'angolo alto della porta difesa da Pelz. Il Calceranica ci crede ma la formazione ospite si difende con ordine e per vedere un'occasione degna di nota bisogna attendere la mezzora: scambio in velocità tra Anderle, il nuovo entrato Scartezzini e Baldessari, che però sbaglia la conclusione. L'insistente offensiva della squadra valsuganotta porta finalmente al pareggio grazie all'azione personale del solito Anderle che al 31' prende palla, si gira e fa partire un rasoterra angolato che gli regala la doppietta personale e che riaccende le speranze di pubblico e compagni. L'Aquila prova a riacciuffare i tre punti con una punizione al limite di Dondi che si infrange sul palo. Il Calceranica risponde allo scadere con un tiro di Moreno Nicolussi Paolaz, ribattuto dalla difesa. Finisce la partita e con essa le ambizioni di entrambe le squadre, che salutano la capolista del raggruppamento Vattaro e la possibilità di aggiudicarsi la Coppa Provincia.

Laura Vettorazzi








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy