HOCKEY - LUCCIO INDIGESTO PER LE LINCI - BarSportItalia.it

HOCKEY - LUCCIO INDIGESTO PER LE LINCI

Pubblicato: Sabato 19 Settembre 2015 da: Miki

(COMUNICATO STAMPA PERGINE SAPIENS) - Dice male l’esordio stagionale al Pergine Sapiens, che esce sconfitto 7-2 dal ghiaccio di Caldaro; le linci, tuttavia, almeno nei primi due parziali mettono alle corde i ben più esperti avversari, un atteggiamento che fa ben sperare per le prossime gare.

I padroni di casa cominciano subito con un ritmo migliore, chiudendo il Pergine Sapiens nel proprio terzo, ma Tononi non corre grossi rischi fino al 10’, quando ci prova Gius con un tiro potente, ma il goalie lo ferma con la pinza. Pochi istanti più tardi è il turno delle linci con un’azione di capitan Ambrosi, ma la conclusione è parata dal portiere atesino. E’ il preludio del gol, che arriva un giro di lancette più tardi grazie ad un’azione di Conci; colpiti a freddo dal vantaggio avversario, il Caldaro accusa dell’amnesie, ma Andrea Meneghini non trova lo specchio, sparando sul portiere.

Pirotecnico il secondo drittel, con continui cambi di fronte: Tononi chiude lo specchio a Daccordo e due volte a Bastian Andergassen, ma nulla può al 8’ sul tap-in di Daccordo. La reazione del Pergine Sapiens è immediata e porta al nuovo vantaggio firmato Alberto Meneghini, che al volo butta il disco in fondo al sacco dopo la respinta di Casaril sulla conclusione di Piva. Il Caldaro preme, pareggiando i conti con Bastian Andergassen e poi portandosi addirittura in vantaggio con  Waldthaler in un solo minuto, mentre nel finale le linci sfiorano il pari con Conci e De Toni.

Nell’ultimo parziale i padroni di casa allungano subito con un tocco ravvicinato di Daccordo, mentre il Pergine Sapiens costruisce una grossa occasione con Sinosi, ma il suo tiro è bloccato da Casaril. Al 7’ il Caldaro trova nuovamente il gol con Bastian Andergassen, anche se gran parte del merito va al compagno di linea Daccordo. Le linci tirano fuori le unghie, lottando su ogni disco, ma la gabbia altoatesina non corre grossi rischi. Anzi è bravo Tononi a salvare il punteggio con un paio di belle parate, ma nulla può su Alexander Andergassen e Felderer.

CALDARO – PERGINE SAPIENS 7-2 (0-1; 3-1; 4-0)

RETI: 13’03’’ Conci (0-1), 28’08’’ Daccordo (1-1), 28’47’’ Meneghini Al. (1-2), 37’14’’ Andergassen B. (2-2), 37’59’’ Waldthaler (3-2), 43’39’’ D’accordo (4-2), 47’16’’ Andergassen B. (5-2), 55’50’’ Andergassen A. (6-2), 59’23’’ Felderer (7-2)

CALDARO: Casaril (Andergassen A.), Dissertori-Solva, Andergassen A.,  Dissertori, Giovannini, Thomaser, Andergassen B., Waldthaler, Gamper, Andergassen S., Tomasini, Rabanser, Pancheri, Ambach, Daccordo, Gius, Felderer. All. Anderlan

PERGINE SAPIENS: Tononi (Peiti), Meneghini Al., Meneghini An., De Toni, Piva, Sinosi, Rigoni, Marchesini, Colombini, Brezzi, Decarli, Pedrolli, Xamin, Ambrosi Al., Ambrosi An., Deluca, Chizzola, Conci, Villotti. All. Korotvicka

ARBITRO: Waldthaler (Gufler – Mori)








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy