FEMMINILE - MAIA VOLA ALTA - BarSportItalia.it

FEMMINILE - MAIA VOLA ALTA

Pubblicato: Marted́ 29 Settembre 2015 da: Giulia Branz

Dopo tutto è il terzo giorno che si resuscita, non resta che augurarsi questo, visto che anche la seconda giornata di campionato non porta punti per le nostre compagini trentine. Il Big-Match della seconda giornata vede le altoatesine dell'Unterland Damen mangiarsi in due bocconi le roveretane dell'Isera, che però fanno di tutto per risultare quanto mai indigeste alle avversarie. Gara combattuta, equilibrata e soprattutto nervosa...troppo nervosa.

Parte forte l'Unterland che nei primi 15 minuti costringe l'Isera nella propria metà campo e trova subito il goal del vantaggio. La gara però non si apre, anzi procede a singhiozzo, con le altoatesine che puntano a conservare il vantaggio guadagnando furbescamente tempo ogniqualvolta capiti l'opportunità. Il clima diventa subito pesante e i cartellini iniziano a volare quando la roveretana Turella è costretta al fallo per fermare il contropiede avversario innescato da Muco. Copione che si ripete ad inizio ripresa, giallo più giallo uguale rosso e Isera in dieci donne. Nonostante la superiorità numerica l'Unterland non decolla e per chiudere la gara approfitta di una presa difettosa (con tutte quelle scintille non c'è poi da stupirsi) dell'estremo difensore iserotto. Nel finale ancora alta tensione, rosso sventolato anche alle altoatesine e di nuovo parità numerica. Ma ormai non c'è più tempo e ci pensa il fischio finale a soffocare le ultime speranze roveretane.

Purtroppo altra sconfitta XL per l'Ozolo in quel di Rumo contro la capolista Maia Alta, che, dopo aver rifilato sei reti all'Isera nella prima giornata, conferma di possedere un attacco assatanato rifilandone altri sette alle nonese. E dire che la gara sembrava inizialmente quanto mai equilibrata e priva di occasioni da goal: i primi 40 minuti infatti sono giocati prevalentemente a centrocampo in una situazione di stallo. A scuotere gli sbadigli del pubblico è anzi l'Ozolo, che sugli sviluppi di un corner va vicinissimo al vantaggio con la conclusione della centrocampista Marchi, che si perde incredibilmente alla sinistra del palo. Ma di lì in poi la gara cambia: Pfostl sveglia le proprie compagne schiantando un mostruoso sinistro sull'incrocio dei pali e le meranesi mettono il turbo. Al minuto 40 la vivace 8 sale in cattedra e con un perfetto filtrante mette la propria punta davanti al estremo difensore Marchi (si chiamano tutte così); diagonale easy e partita sbloccata. In concomitanza con il fischio dell'arbitro di fine primo tempo arriva il raddoppio, ancora la solita 8, questa volta insacca lei con un colpo di testa. Nella ripresa non c'è spazio per una reazione dell'Ozolo, il massimo impegno e la voglia di non mollare non bastano contro questo Maia, che domina la gara e crea occasioni copiose. Non c'è partita e arrivano ben altre cinque reti delle altoatesine.

Le valsuganotte del Calceranica non affondano mai, ma rimediano anche loro la seconda sconfitta su due gare. È la solita bomber Odorizzi a tenere a galla la propria squadra, confermandosi esperta dei calci piazzati; la doppietta personale arriva infatti da un penalty e da un calcio di punizione capitalizzati al meglio. Tutto ciò però non basta a fermare le Red Lions, che si impongono per quattro reti a due.

I risultati della seconda giornata: Isera VS Unterland Damen 0-2, Natz VS Brixen 1-1, Ozolo Maddalene VS Maia Alta 0-7, Pfalzen VS Vipiteno 1-5, Red Lions VS Calceranica 4-2.

 

Classifica: Maia, Vipiteno, Unter (6); Brixen, Natz (4); Red Lions (3); le altre ancora a zero.

Prossimo turno: Brixen VS Red Lions, Calceranica VS Pfalzen, Isera VS Ozolo, Maia Alta VS Natz, Unterland Damen VS Vipiteno.

 

Non resta che sperare che questo malocchio immenso abbattutosi sulle compagini trentine stia alla larga dalle squadre impegnate nel campionato di serie B, Azzurra S.Bartolomeo e Trento Clarentia, che domenica prossima inizieranno le prime gare ufficiali della stagione in Coppa. Le due compagini sono state inserite nello stesso girone, completato poi da Sudtirol e Vicenza. Entrambe giocheranno domenica la prima gara in casa, niente inizio con derby però, infatti l'Azzurra se la vedrà con il Sudtirol, mentre il Trento Clarentia ospiterà il Vicenza.

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy