SERIE D – LEVICO TERME, BELLO SOLO A META’, VINCE LA VIRTUS VECOMP. - BarSportItalia.it

SERIE D – LEVICO TERME, BELLO SOLO A META’, VINCE LA VIRTUS VECOMP.

Pubblicato: Domenica 18 Ottobre 2015 da: Fede

(fonte: www.uslevicoterme.it)

VERONA – Non basta un fantastico primo tempo per evitare il terzo ko stagionale. Sul terreno di gioco dello stadio Gavagnin-Nocini di Verona i ragazzi vengono sconfitti per 2 a 0 dalla Virtus Vecomp, sconfitta maturata solamente nella ripresa. In avvio di gara subito i padroni di casa pericolosi con un paio di azioni nell’area gialloblu. Con il passare dei minuti i ragazzi iniziano a farsi vedere dalle parti di Tebaldi e la prima occasione arriva al 9’ con un colpo di testa di Calì, ma la mira è troppo alta. Nella parte centrale della prima frazione siamo noi che facciamo la partita con ottime geometrie e sovrapposizioni che ingabbiano la Virtus Vecomp nella propria metà campo. Spavaldi e per nulla intimoriti giochiamo in scioltezza giocando alto, sfruttando le folate di Baido e Musso.  Al 12’ ci prova Baido dal limite, ma la sfera sorvola traversa. Un minuti più tardi torna a farsi vedere la formazione di casa con una staffilata di Pedrinelli ben parata a terra da Nervo. Al 22’ siamo ancora pericolosi: punizione dalla destra di Baido e incornata aerea di Tobanelli con palla sul fondo davvero di un niente. La ripresa vede la formazione di casa pungere fin dalle prime battute spingendo con continuità e purtroppo non riusciamo più a esprimere quella mole di gioco messa in campo nei primi 45 minuti di gioco e al 18’ arriva la rete dei padroni di casa con un perfetto colpo di testa ravvicinato del neo-entrato Cernigoi sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra calciato dall’altro neo-entrato Verdun. Al 35’ brutta tegola visto che rimaniamo in dieci per l’espulsione di Bazzanella, reo di aver lanciato il pallone addosso ad un avversario. Al 39’, nonostante l’inferiorità numerica, andiamo vicini al pareggio con un potente destro di Pancheri dai venti metri con Tebaldi costretto a mettere in angolo e sugli sviluppi dello stesso, nessuna nostra maglia trova la deviazione vincente sotto porta con la sfera che esce sul lato opposto. Nel finale in azione di contropiede la Virtus Vecomp chiude la pratica ancora con Cernigoi che supera Nervo con un micidiale Rasoterra…e ora sotto con il derby.

VIRTUS VECOMP 2 - LEVICO TERME 0

RETI: 19’ st  e 44’ st Cernigoi

VIRTUS VECOMP: Tebaldi, N’Ze, Peroni, Rossi, Allegrini, Frinzi, Santuari, Burato, Alba (1’ st Cernigoi), Mensah (45’ st Joketic), Pedrinelli (12’ st Verdun). (A disposizione: Carghel, Rizzi, Vesentini, Lechthaler, Boateng, Maccarone). All. Fresco

LEVICO TERME: Nervo, Faes (22’ st Piccinini), Micheli, Bazzanella, Tobanelli, Agosti, Musso (12’ st Bettazza), Pancheri, Calì (39’ st Filippini), Tessaro, Baido. (A disposizione: Zomer, Meneghini, Bampi, Ceccon, Minati, Xausa). All. Melone

ARBITRO: Luca Angelucci di Foligno (Collaboratori: Salvatore Tomarchio di Ravenna e Luca Santoni di Cesena)

NOTE: campo in discrete condizioni. 200 spettatori circa. Ammoniti: Rossi, Pedrinelli (V), Calì, Tobanelli, Bazzanella, Tessaro (L). Espulso al 35’ st Bazzanella. Recupero 1’+4’

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy