HOCKEY - LEONARDELLI REGALA I TRE PUNTI ALLE TIGRI - BarSportItalia.it

HOCKEY - LEONARDELLI REGALA I TRE PUNTI ALLE TIGRI

Pubblicato: Sabato 6 Febbraio 2016 da: Redazione
(COMUNICATO STAMPA HC PINE') - Un goal per tempo ed il Pinè si gode questa bella vittoria. Squadre a due linee ma ritmo alto sin dalle prime battute. Non è il Pinè dello scorso match, oggi ci sono grinta e voglia di vincere. Aiutate pure da un pizzico di fortuna, le tigri costruiscono gioco e difendono con le unghie gli assalti dei Cannibali. Al minuto 8.47, Valer passa il disco a Scussel che audaciamente da posizione defilata, di rovescio, beffa Egger. Valbusa e i suoi reggono poi una situazione d’inferiorità e chiudono il primo tempo in vantaggio.
 
Le ostilità proseguono incessanti anche nel drittel centrale, la prima linea del Naturno semina il caos nella retroguardia giallo nera, ma ancora un superlativo Valbusa ed un palo smorzano ogni velleità altoatesina. I trentini, dal canto loro, sono compatti e ci provano a più riprese, ma senza trovare gloria fino alla metà del tempo. Circostanza di powerplay, a lungo condotto da Sitton, Bertoldi, Andreatta e Svaldi, con quest’ultimo che in maniera impeccabile serve il puck a Leonardelli nei pressi della linea blu, fa si che la bordata vincente del giovane trentino s’insacchi alle spalle di Egger. Regalo di compleanno meritato e soddisfazione per tutta la squadra.
 
 
Proseguono le sortite, tra due squadre che giocano un buon hockey, anche nell’ultimo periodo. Dopo 5’ dall’ingaggio, la difesa venostana offre un disco d’oro a Scussel, solo contro l’estremo ospite e scalfendo l’interno del tubolare d’acciaio superiore della gabbia depone il disco in fondo a quest’ultima per il 3 a 0 dei trentini. Valbusa, onnipresente, controlla i tiri dalla distanza dei giallo blu, ma nulla può ad Abolis, che praticamente da disteso , accorcia le distanze a quattro minuti dalla sirena. La reazione del Naturno è veemente ed un minuto più tardi, con sei giocatori di movimento, Boriero, lasciato colpevolmente solo, sigla il secondo goal per gli altoatesini. Una penalità inflitta a Sitton, costringe il Pinè a giocare gli ultimi due minuti in inferiorità, ma la corazzata non cede un centimetro ed il Naturno non passa. Vincono e convincono le tigri, oggi viste sul ghiaccio con gli artigli affilati e mai dome. Questo deve essere lo spirito e l’approccio vincente anche per il match di sabato prossimo, 13 febbraio, in quel di Terlano, ore 19, contro i Wikinger di Vilpiano. Avanti Pinè!







© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy