LE LINCI SPENNANO LE OCHE - BarSportItalia.it

LE LINCI SPENNANO LE OCHE

Pubblicato: Sabato 11 Febbraio 2012 da: Miki

 

©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA HOCKEY PERGINE SOLARPLUS) Gara intensa e tutto cuore del Pergine Solarplus, che sul ghiaccio amico riesce a fermare la capolista Egna Riwega, sconfiggendola due ad uno all’overtime. Risultato ancor più di prestigio se si controllano i due schieramenti: gli ospiti scendono in campo al gran completo, mentre i padroni lamentano le assenze di De Toni, Costantino, Reffo e Tava. Da segnalare due gradite sorprese in biancorosso: il ritorno sul ghiaccio di Manuel Accarino e l’esordio di Gunter Hell, secondo portiere del Bolzano.

 

 

Prima frazione molto veloce, con le due formazioni che pattinano bene e scaldano sin da subito le pinze dei due portieri, saranno ben 21 i tiri fatti nei primi venti minuti di gioco. E’ bravo Hell al nono, quando neutralizza una ripartenza delle oche selvagge; non da meno Pichler al quarto d’ora: Mantovani raccoglie il rimbalzo ed arma la stecca, ma la pinza del goalie atesino ci mette una pezza. Egna che rischia l’autorete a pochi secondi dalla sirena, quando un difensore devia il disco verso la propria gabbia, ma un attento Pichler salva il risultato.

©BarSportItalia.itIl secondo drittel comincia con un contropiede Jackson, interrotto dalla difesa ospite. Al quinto minuto il Pergine Solarplus passa in vantaggio: Casetti entra dalla sinistra e lascia partire un tiro raso terra che passa tra i gambali di Pichler. Al settimo Pichler è bravo a salvare la sua gabbia dalla conclusione di Virzi. L’Egna si rivede al decimo con Walter, che esce dalla panca puniti e s’ invola in contropiede, ma Hell chiude bene lo specchio. In chiusura di tempo è ancora il goalie biancorosso ad essere chiamato in causa per bloccare due azioni veloci degli ospiti.

E’ ancora l’americano Jackson ad accendere le polveri con una conclusione da posizione angolata, ma Pichler abbassa la saracinesca e salva la propria porta. Non è da meno Hell, che  mantiene il vantaggio, sventando gli attacchi atesini. Al quinto Sullman lavora un bel disco per Faggioni, ma il tiro dalla blu del numero 27 s’infrange sul portiere perginese. Il pressing ospite trova i suoi frutti al quarto d’ora, quando il solito Perna trova la rete del pari. Le linci ci provano con Fontanive e Accarino, ma al suono della sirena è ancora pareggio: serve quindi l’overtime.

Il supplementare è tutto di marca biancorossa: i ragazzi di Liberatore mettono alle corde l’Egna, che rincuorato dalle buone notizie di Caldaro ha rallentato il ritmo. Ci prova per primo Fontanive al secondo minuto su assist di Braxenholm, ma senza fortuna. Due minuti dopo è proprio lo svedese a segnare la rete che decide l’incontro.

Ora il Pergine Solarplus è atteso dalla trasferta di Bolzano, dove sul ghiaccio della Sill affronterà il fanalino di coda Ev Bozen: un incontro da vincere a tutti i costi. Primo ingaggio alle ore 18.00.

CLASSIFICA: Egna Riwega 88, Milano Rossoblù 83, Appiano Sparer Ponteggi 76, Gardena 64, Merano Nils 56, Pergine Solarplus 52, Caldaro Rothoblaas 33, Ev Bozen Mirò Dental 16.








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy