ECCELLENZA – LA CAPOLISTA FERSINA ESPUGNA IL BRIAMASCO!! - BarSportItalia.it

ECCELLENZA – LA CAPOLISTA FERSINA ESPUGNA IL BRIAMASCO!!

Pubblicato: Domenica 19 Febbraio 2012 da: Fede

 

©BarSportItalia.it

TRENTO – La capolista Fersina non si ferma neppure al Briamasco.

 

 La formazione di patron Peghini supera per 2 a 0 il Trento e lo fa con una prestazione tosta e nello stesso tempo sofferta, da provinciale del vecchio continente, da debuttante che al grande ballo si rifiuta di fare brutta figura. I ragazzi di Cortese, nonostante il +13 sul Mori S.Stefano hanno fame di successi e contro il Trento soffrono, si difendono con ordine e spirito di sacrificio. In attacco pungono raramente, ma quando lo fanno, fanno male, grazie alle accelerazioni di un Fiorazzo a cinque stelle e con un Donati che tocca pochi palloni ma quando li tocca son dolori per la retroguardia trentina.

Davanti ad un folto pubblico che ha riempito le tribune del Briamasco, la Fersina scende in campo con Cristoforetti tra i pali, consueta difesa a quattro con Frendo e Ceravolo centrali, mentre sugli esterni fiducia a Ciurletti sulla sinistra e Lleshi sulla destra. A centrocampo al posto dell’influenzato Gennara, spazio a Fabio Bazzanella in coppia con il giovane Di Mari. In attacco alle spalle del tridente formato da Panizza-Donati-Cicuttini il fantasista Fiorazzo (Bertoldi influenzato).

L’avvio di gara regala subito emozioni e al 3’ arriva il vantaggio della Fersina, la squadra di Melone perde un pallone sulla trequarti, la palla arriva sui piedi di Fiorazzo che dal fondo fa partire un preciso cross per la testa di Donati che insacca. Nonostante la rete iniziale il primo tempo scorre via senza grandi emozioni, ne sul piano spettacolare ne su quello agonistico. Leggermente meglio il Trento della Fersina, che ha faticato a trovare profondità e quindi pericolosità, l’assenza di Gennara a centrocampo non è cosa da poco; ma anche sul versante opposto il tridente gialloblù formato da Ravelli, Ferrarese e Marzocchella non riesce a perforare il muro perginese con un Frendo monumentale e si va all’intervallo sull’1 a 0 per Fersina.©BarSportItalia.itDopo il thè caldo di metà gara si ritorna in campo e dopo pochi minuti arriva il raddoppio della Fersina sempre sull’asse Fiorazzo-Donati: il numero otto giallonero con una spallata in area conquista un pallone in area e serve l’accorrente Donati che di piatto insacca alle spalle di Sforzin. Sul due a zero la Fersina abbassa il suo baricentro, merito anche di un Trento duro a morire, la manovra resta comunque poco fluida da ambedue le parti, ma aumentano le mischie davanti ad un Cristoforetti sempre attento e una difesa che chiude tutti gli spazi fino al triplice fischio finale.

Mercoledì si ritorna in campo, la Fersina ospiterà il Real Vicenza, incontro valevole per la fase nazionale di Coppa Italia. Calcio d’inizio ore 14.30 sul sintetico di Viale Dante.

Non è il classico volto rilassato abituati a vedere in questa stagione, quello che vediamo a fine gara a mister Roberto Cortese che commenta così la partita “E’ stata una partita dura e sicuramente il Trento meritava qualcosina in più, penso che un pareggio sarebbe stato più giusto, il 2 a 0 è una punizione troppo pesante per la squadra di Melone, ma questo è il calcio. Sicuramente in un altro campionato il Trento, giocando così, non sarebbe a -20 dalla vetta ma sarebbe in piena lotta per vincere il campionato. Noi abbiamo corso tanto e abbiamo sofferto in certe circostanze; l’assenza di Gennara in mezzo al campo si è fatta sentire, lui è quasi indispensabile per noi, avevamo preparato la partita in un certo modo, ma l’influenza lo ha messo ko. Non potevo chiedere di più ai miei ragazzi, tra i quali avevo un Fiorazzo con al febbre e un Cicuttini non in perfette condizioni fisiche.”

Entriamo in un festante spogliatoio giallonero e troviamo il bomber di giornata Nicola Donati “Vittoria sofferta ma credo tutto sommato meritata che vale molto per noi, anche perché ora il Trento è a -20. Credo che oggi ci siamo difesi con ordine non rischiando troppo, giocando una partita da provinciale. I miei due gol? Io non ho fatto un granché, il merito è tutto del Fiore (Fiorazzo) che oggi ha mostrato ancora una volta tutto il suo valore. ”

PAGELLE

CRISTOFORETTI 6.5  Non compie grandi parate, ma quando serve il buon "Cristo" c'è, come la bella uscita su Ferrarese nella ripresa che poteva riaprire la partita. Ordinato.

LLESHI 6.5  Sedici anni di differenza e “qualche” partita in più in categorie superiori tra lui e Ferrarese. Voi avete visto la differenza? Il Trento aveva preparato la gara su di lui, raddoppiandolo speso in fase di disimpegno ma lui non ha sofferto. Volitivo

CIURLETTI 7 Gran partita del terzino giallonero sulla fascia sinistra sia in fase di copertura che in fase offensiva. Tuttofare

FRENDO 7.5 Non sbaglia praticamente nulla. Ha l'argento vivo addosso: corre, randella, rincorre e spazza via. The Wall

CERAVOLO 6.5 Ordinata la prova del centrale perginese, nel finale soffre un po’ l’arrembaggio gialloblu, ma chiude tutti i varchi. Disciplinato.

FABIO BAZZANELLA 6 Ha il duro compito di sostituire l’influenzato Gennara, un peso non da poco e difficile da compiere. Caparbio

DI MARI 6 Nonostante la mancanza del suo “tudor” Gennara, il giovane Di Mari lotta e corre su tutti i palloni. Instancabile.

CICUTTINI 6 Non è in un buon momento di forma, prova a lottare su tutti i palloni ma non riesce a creare molto. Imballato (dal 15’ s.t. MATTEO BAZZANELLA 6  Fa legna in mezzo al campo, pur con qualche errore porta a casa la pagnotta.)

FIORAZZO 7.5 Giocherebbe titolare ovunque nel campionato di eccellenza, ma in questa stagione si è adattato ad un ruolo marginale ma quando viene chiamato in causa non delude quasi mai. Due assist a Donati e Trento a -20! Genio della lampada. (36’s.t MARCONI s.v. Entra nel finale a dar man forte alla difesa)

DONATI 7 Tocca pochi palloni ma due finisco in rete. Bomber

PANIZZA 6.5 Vede pochi palloni giocabili ma si sacrifica per la squadra andando spesso ad aiutare in difesa. Stoico (42’ s.t. MICHELI s.v.)

 

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy