ECCELLENZA - "MANITA" DELLA FERSINA SUL MALCAPITATO PLOSE! - BarSportItalia.it

ECCELLENZA - "MANITA" DELLA FERSINA SUL MALCAPITATO PLOSE!

Pubblicato: Domenica 25 Marzo 2012 da: Fede

 

©BarSportItalia.it

PERGINE VALSUGANA – Come da pronostico la corazzata Fersina supera il malcapitato Plose con una bella “manita” e sempre come da pronostico i festeggiamenti sono rimandati a mercoledì sera sul campo di Ala.

©BarSportItalia.itEra quasi impensabile sperare in un mezzo passo falso del Trento sul campo del fanalino di coda Rovereto e infatti la squadra di Melone è uscita vittoriosa dal Quercia con un’altra “manita” (5-1), quindi promozione rimandata ma è solo questioni di giorni.

 

FORMAZIONI.Mister Cortese si affida al suo classico modulo, con Cristoforetti in porta, consueta difesa a quattro con Frendo e Ceravolo centrali, mentre sugli esterni spazio a Lleshi e Ciurletti. A centrocampo l’inesauribile Gennara, affiancato dal giovane Di Mari e da Fabio Bazzanella. In attacco il tridente formato da Bertoldi, Panizza e Cicuttini, in panchina i due fantasisiti per eccellenza Donati e Fiorazzo. Per quanto riguarda il Plosedell’allenatore-giocatore Regele da segnalare l’esperto portiere Rainer, classe 1969.

IL MATCH.Pronti via e la prima palla gol è per la squadra ospite con Regele (4’), ma la sua conclusione da ©BarSportItalia.itposizione defilata è sventata da un attento Cristoforetti. La partita stenta a decollare, la squadra giallonera è comunque padrona del campo, ma fativa a trovare il piglio giusto, merito anche di un Plose che si difende con ordine. All’8 ci prova Gennara ma la sua staffilata dal limite finisce a lato alla sinistra di Rainer.  Al 16’, dopo una parata dell’estremo difensore ospite su tiro di Bertoldi, arriva il vantaggio della Fersina: sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina calciato da Ciurletti, Fabio Bazzanella vola più in alto di tutti e di testa insacca la palla dell’1 a 0. La formazione altoatesina tenta una timida reazione e verso metà gara è ancora Regele che, con un colpo di testa insidioso, costringe Cristoforetti a mettere in angolo e sugli sviluppi del corner Oberhauser spara alta con una girata al volo. Al 31’ il direttore di gara è costretto a estrarre il cartellino rosso per il numero uno ospite per un fallo su Bertoldi lanciato a rete e sul susseguente calcio di rigore è sempre l’ex giocatore del Salorno a spiazzare il neo-entrato Kircher. Al 42’ arriva la terza rete: Ciurletti lavora un buon pallone sulla sinistra e serve l’accorrente Bertoldi che con un perfetto piattone destro porta a tre le reti della Fersina.  

La ripresa regala subito emozioni e dopo soli due minuti di gioco Di Mari, lanciato da Cicuttini, supera Kircker in uscita. Al 13’ si rivede il Plose che in contropiede spreca una ghiotta occasione con Oberhauser che da pochi passi calcia clamorosamente alto. Al 19’ arriva il pokerissimo della Fersina, l’autore del gol è Panizza che sugli sviluppi di un’azione concitata in area ospite trova la deviazione vincente.  Con il passare dei minuti il ritmo del match si abbassa notevolmente, la Fersina è padrona del campo e sfiora più volte la sesta rete, colpendo anche due montanti, prima con Rizzola, con una bella conclusione dai 20 metri, poi con Bertoldi con un colpo di testa.

 

 

 

IL POST-PARTITA CON ROBERTO CORTESE

©BarSportItalia.itLa matematica promozione in serie D non è ancora raggiunta ma il volto sorridente di Roberto Cortese la dice lunga, è finalmente un volto di chi ce la fatta, un volto di chi è riuscito a raggiungere un obbiettivo tanto agognato in casa Fersina…togliendosi poi anche qualche sassolino dalla scarpa dopo qualche dichiarazione in settimana non proprio gradita…

“Sono molto contento della prova dei miei ragazzi; speravo in una bella reazione dopo la partita di domenica scorsa perché tutto possono darci, fuori che dei ladri, dei presuntuosi e degli arroganti. Noi se vinceremo questo campionato…E LO VINCEREMO, è perché i ragazzi hanno lavorato come io non ho visto lavorare nessuno a prescindere dalle loro qualità e in tutto ciò non c'è niente di normale, quello che hanno fatto questi ragazzi è qualcosa di anormale ed è per questo che sono felicissimo perché han voluto dimostrare che quello che hanno scritto su di noi questa settimana sono solo della assurdità senza senso, parole dette da persone che di calcio ne capiscono veramente poco.”

E delle quattro “pappine” subite dal Verbania in quel di Pisa nella semifinale di Coppa Italia che mi dice mister??

“Beh, non nego che il 4 a 0 del Pisa mi rammarica ancora di più, perché io sono convintissimo che quella finale era alla nostra portata e oltretutto è giusto dire che contro il Verbania in 180 minuti non hanno sbagliato praticamente nulla, mentre noi all’andata abbiamo commesso degli errori e ci hanno puniti. A Pisa so che hanno fatto degli errori e anche loro sono stati puniti pesantemente.”

 

 

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy