L’ARMATA ROSSA COPRE DI GOL L’ALDINO - BarSportItalia.it

L’ARMATA ROSSA COPRE DI GOL L’ALDINO

Pubblicato: Lunedì 16 Aprile 2012 da: Stefania Betti

©BarSportItalia.it

MONTE SAN PIETRO – Nella trasferta di sabato pomeriggio in casa dell’Aldino l’unico pericolo per il Calceranica, che nella ormai ufficiale divisa rossa ricorda una banda di garibaldini fuggiti, è rappresentato dal manto erboso del terreno altoatesino, ridotto ad un vero e proprio campo di battaglia dopo le recenti piogge. Il risultato finale di 6 a 1 non rispecchia però una partita a tratti surreale viste le traiettorie imprevedibili e i rimbalzi sbilenchi del pallone.

 

 

Calceranica trascinato in questa terza giornata di campionato da un’onnipresente Fiabane, autrice di una tripletta e presente in tutte le azioni di gioco: una specie di “prezzemolina” del calcio rosa. Bastano infatti 10 minuti per prendere le misure alla centrocampista di Folgaria, che dalla destra lascia partire un deciso sinistro che non lascia via di scampo a Herbst. L’Aldino, seppur incapace di impostare un gioco preciso, si fa però vedere dopo soli due minuti con un bel tiro da fuori neutralizzato da Roat in agile tuffo: l’ennesima conferma della sempre crescente abilità del’estremo difensore valsuganotto. L’opportunità per mettere al sicuro il risultato è sempre sul sinistro di Fiabane, lanciata in profondità da Stenghel, che a tu per tu col portiere le facilita la parata gettandole il pallone tra le braccia. Nonostante la parte centrale del campo sia sistematicamente evitata dalle due squadre, è sempre il Calceranica a farsi vedere in avanti, con azioni che però faticano a trovare la conclusione decisa: ci prova Roat E. e subito dopo nuovamente Fiabane, che al 35° mette fine all’angosciosa ricerca del gol sicurezza beffando il portiere sul primo palo. L’Aldino accorcia le distanze allo scadere del primo tempo, aiutato da un errore in fase di  disimpegno del centrocampo avversario e dalla disattenzione della difesa, che lascia Pinamonti a doversela vedere con 3 avversarie, le quali hanno gioco facile a crossare rasoterra e realizzare il gol.

©BarSportItalia.itMister Sodini, rientrati negli spogliatoi, chiede maggiore concentrazione e un gioco più largo, per evitare le calche viste nel primo tempo che ricordano più le svendite della Standa che una partita di calcio. Alcuno cambi di assestamento e si torna in campo.

 

Nei dieci minuti iniziali il Calceranica getta ben 3 ghiotte occasioni per chiudere definitivamente la partita e poter gestire il risultato: un tiro alto di poco di Tomasi, un tiro di Bisello in mezzo non raccolto dagli attaccanti e un palo di Pradi, danno vanamente l’illusione del gol. Ci pensa quindi Fiabane a firmare la personale tripletta al 27° della ripresa, approfittando dell’uscita di piedi del portiere che però non allontana. L’Aldino si rassegna alla netta superiorità avversaria e il Calceranica dilaga, segnando con Pradi, Folgheraiter (entrata negli ultimi 10 minuti) e Tomasi.

 

Tre i punti portati a casa, ma lo sguardo è già alla prossima partita contro il Parcines: l’Armata rossa si è svegliata ed ha deciso di “saccheggiare” il più possibile i campi avversari, dimostrando di non temere nessuno.

 

In serata la triste notizia della morte di un giovane giocatore sul campo del Pescara, smorza un po’ l’entusiasmo della vittoria e lascia qualche spunto di riflessione.








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy