A FALZES IL SOGNO DELLA COPPA PROVINCIA INIZIA A PRENDERE FORMA - BarSportItalia.it

A FALZES IL SOGNO DELLA COPPA PROVINCIA INIZIA A PRENDERE FORMA

Pubblicato: Giovedě 26 Aprile 2012 da: Stefania Betti

 

©BarSportItalia.itFALZES – Ne è valsa la pena intraprendere la strada per la trasferta più lunga mai sostenuta dal Calceranica femminile, che nella giornata di ieri ha battuto per 2 a 1 la squadra dell’Issing a Falzes. Vittoria che vale doppia, essendo riuscite le ragazze di Mister Sodini a mettere a segno ben 2 gol fuori casa nella partita di andata delle semifinali di coppa Provincia.

Per chi avesse dovuto scommettere, investire sul Calceranica sarebbe stato un azzardo: una squadra di metà classifica del girone A che si scontra con la prima del girone B (10 vittorie e 1 solo pareggio in tutto l’anno) sarebbe sembrato non dar scampo al risultato. Inaspettatamente però, il Calceranica, sceso in campo con la miglior formazione possibile, si trova difronte un gioco poco ordinato e ricco di imprecisioni.

La partita inizia infatti con la squadra ospite che schiaccia il piede sull’acceleratore, decisa a non dar spazio alla manovra avversaria, e sfiora il vantaggio con una bella azione di Roat e Da Ronch, che fa partire un perfetto cross per Tomasi, che però viene anticipata dal portiere. Dal calcio d’angolo che ne scaturisce, Bisello al tiro lancia alto sopra la traversa. Dopo pochi minuti è l’Issing a farsi pericoloso, sfruttando la velocità delle attaccanti, ed è la numero 11 Gasser a sfiorare il palo a tu per tu con l’estremo difensore Roat.

In campo si vede tanto Calceranica, che riesce a uscire dalla propria area palla al piede, e poco Issing, ma come insegna il gioco del calcio, il pallone è rotondo, e il vantaggio per la squadra di casa arriva al 23° su un calcio d’angolo.

Il Calceranica reagisce e non si spaventa, mettendo in difficoltà le avversarie; al 27° la numero 5 Oberhollenzer fa fallo su Roat, spingendola a terra e costringendola a uscire dal campo: giallo per lei ed entra Pintarelli a dare manforte al centrocampo. Il pareggio arriva al 37° con l’impietoso capitano Da Ronch che sola tra due giocatrice fa partire un potente destro che si insacca sul palo alla sinistra del portiere.

Tutti negli spogliatoi. I tifosi del Calceranica, accorsi in massa per l’occasione, esaltano la squadra e ricevono i complimenti dai pochi sostenitori avversari per il fracasso che riescono a fare.

©BarSportItalia.itNel secondo tempo, nessun calo di concentrazione, e bastano 9 minuti per permettere a Bisello di portare la sua squadra in vantaggio con un tiro da poco fuori l’area che cade spiovente alle spalle dell’immobile Hosla. Il Calceranica cerca di affondare completamente il vascello dell’Issing, intenzionato a portare a casa più gol possibili per mettersi al riparo da eventuali sorprese della partita di ritorno; su un cross perfetto di Tomasi che attraversa rasoterra tutta la porta, Pradi non riesce però a metterci lo zampino e poco dopo la stessa Tomasi sola col portiere sfiora il palo. Al trentesimo della ripresa Mister Sodini sceglie di far uscire Pradi e inserisce la più fresca Folgheraiter.

 

Il Calceranica spreca qualche bella occasione ma riesce a portare a casa la vittoria.

Il pubblico è soddisfatto dello spettacolo: una partita ricca di occasioni per la squadra ospite, ma sempre sul filo del rasoio. La compagine valsuganotta ha dimostrato grande concentrazione e convinzione, la grinta e le capacità che servono per riuscire a conquistare la Coppa Provincia.

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy