SERIE D – FERSINA, L’AVVERSARIO DI DOMENICA: IL SANT’ANGELO LODIGIANO - BarSportItalia.it

SERIE D – FERSINA, L’AVVERSARIO DI DOMENICA: IL SANT’ANGELO LODIGIANO

Pubblicato: Venerdì 31 Agosto 2012 da: Fede

 

©BarSportItalia.it(Tratto da www.asfersina.it)

 

L’avventura della Fersina nel campionato di serie D parte in Lombardia, esattamente a Sant’Angelo Lodigiano, società tra le più storiche nel panorama calcistico nazionale.

La formazione bresciana è approdata in serie D, dominando il girone “C” lombardo di eccellenza nella scorsa stagione (71 punti in 34 partite. 20 vittorie, 11 pareggi e 3 sconfitte). Sulla panchina della formazione del presidente Giuseppe Roveda siederà l’ex allenatore dell’Olginatese (D) Marco Falsettini che ha sostituito Umberto Cortellazzi, dimessosi a fine stagione. Come la Fersina, anche il Sant’Angelo è stato eliminato al primo turno di Coppa Italia di categoria dal Trezzano con un secco 3 a 0.

LA STORIA

La società A.C. Sant'Angelo, fondata nel 1907, ha raggiunto i massimi livelli nel periodo a partire dalla metà degli anni settanta fino alla metà degli anni ottanta.
Negli anni '20 si iscrive per la prima volta alla FIGC. Dal 1945-46 al 1947-48 partecipa alla serie C.
Nella stagione 1970-71 si laurea Campione d'Italia Allievi della categoria Semiprofessionisti.
Nella stagione 1973-74 si classificò al primo posto nel campionato di serie D e fu promossa in serie C, dove vi rimase per quattro stagioni.
Da ricordare in modo particolare la partita Sant'Angelo - Monza del campionato di serie C 1974-75, giocata allo stadio San Siro di Milano per la prima volta a disposizione di un incontro di serie C. Gli spettatori, sistemati quasi tutti nell'anello inferiore, furono circa 25.000. Il Sant'Angelo è l'unica squadra (oltre Milan e Inter) ad aver giocato una partita casalinga a San Siro.
Nella stagione 1978-79, a causa della separazione del campionato di serie C nelle due divisioni C1 e C2, il Sant'Angelo passò in serie C2 dove vi rimase per una stagione. Classificatosi infatti al secondo posto, fu subito promosso in serie C1, dove vi rimase per tre stagioni, dal 1979-80 al 1981-82.
Dopo aver disputato due campionati in C2, con la retrocessione in Interregionale, si chiuse il capitolo della serie C e dalla stagione 1984-85 fino ai giorni nostri, la storia del Sant'Angelo è stata caratterizzata da un'altalena tra i campionati di Eccellenza e Interregionale.
Nella stagione 1998-99 il Sant'Angelo sfiorò la promozione in C2, classificandosi al secondo posto nel girone A del Campionato Nazionale Dilettanti.
Nella stagione 2009-10, dopo una breve parentesi in Promozione, il Sant'Angelo con alla presidenza Giuseppe Roveda vinse il campionato e ritornò in Eccellenza. Sempre nella stessa stagione, da ricordare la finale di Coppa Italia giocata a Caravaggio contro il San Paolo D'Argon e persa alla lotteria dei rigori. Nonostante la sconfitta, la finale registrò il record di affluenza santangiolina in una gara in trasferta: su un totale di 1650 spettatori, i santangiolini presenti superarono il migliaio.

 




RonFrok2017-11-21 07:50:55
Amoxicillin Compare Bactrim Ds Lowest Priced Super Avana [url=http://cheapviapills.com]buy viagra[/url] History Of Cephalexin





© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy