IL CALCERANICA SI PIEGA A PASQUALINI E COMPAGNE - BarSportItalia.it

IL CALCERANICA SI PIEGA A PASQUALINI E COMPAGNE

Pubblicato: Domenica 16 Settembre 2012 da: Stefania Betti

 

©BarSportItalia.itCALCERANICA – È bastato un tempo (e un solo minuto) all’Azzurra per far capire alle ragazze di Mister Sodini che quella di ieri sera non sarebbe stata assolutamente una partita facile. Cosa che in fondo si sapeva già: la squadra di Trento, quest’anno come quello scorso, lotta per conquistare il primo posto in classifica e ottenere così la promozione.

 

Nonostante il modulo difensivo (un 4-5-1) e le avvertenze del caso, il Calceranica sembra non riuscire a dare il meglio di se stesso nel primo tempo, e si trova in svantaggio già al primo minuto, quando Silvia Carraro libera da ogni marcatura mette in rete il pallone ancora prima che la squadra di casa riesca a toccarlo. La partenza in quarta dell’Azzurra non si ferma, e al 7° minuto è la traversa a fermare il preciso tiro di Pasqualini, graziando l’estremo difensore Roat, autrice comunque di una ottima partita. Qualche minuto dopo, il Calceranica deve sostituire Elisa Roat per colpa di un lieve attacco di asma dovuto ad un allergia: entra Anna Pegoraro e si sposta al centro Anna Ambrosi. Al ventesimo si vede anche il centrocampo gialloverde, con “ReMida” Fiabane che tocca il primo pallone e lo trasforma in un’occasione d’oro: la verticalizzazione su Da Ronch viene però provvidenzialmente intercettata da un difensore avversario stoppando la pericolosissima azione, congeniale al destro del capitano. Qualche minuto dopo è l’attaccante Pradi ad avere la possibilità di pareggiare, con una doppia battuta a rete che il portiere Peri prima ribatte di mano e poi di piede.

Al 23° il raddoppio avversario, con Pasqualini che sola in area calcia in rete; una quindicina di minuti dopo, sempre il numero 9 beffa in velocità  batte in velocità il centrale Fedrizzi e a tu per tu con Roat non sbaglia e firma la doppietta personale.

Tre a zero e tutti negli spogliatoi, con i locali che già sentono le urla di Mister Sodini, poco soddisfatta della prestazione delle sue ragazze; inaspettatamente per chi conosce il focoso temperamento dell’allenatrice FC, però, si rivela un intervallo calmo, e resterà il mistero su quali parole siano state pronunciate in quello spogliatoio. Nel secondo tempo, infatti, scende in campo un altro Calceranica: stessi visi, nuovo modulo con al centro di tutto la grinta: Fiabane e Passamani a centrocampo scalpitano come un toro in un arena, e Tomasi suona la carica a suon di falcate; Betti M. e Pinamonti chiudono le serrande ed esce così lo spirito del vero Calceranica “ZiaEnricaStyle”: va bene perdere, ma con onore!!! Ahimè tanto entusiasmo, ma pochi gol, in pratica se ne contano zero… ma l’importante è la reazione.

Il risultato, seppur giusto, non dà merito al Calceranica che in questa nuova avventura in serie C sta cominciando a prendere coscienza delle proprie possibilità, per la soddisfazione propria e del sempre crescente pubblico che lo segue.

Settimana prossima sarà l’ora del Gargazzone, sempre sul campo di casa alle ore 18.00








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy