VOLLEY - COPPA AMARA PER LA TRENTINO ROSA - BarSportItalia.it

VOLLEY - COPPA AMARA PER LA TRENTINO ROSA

Pubblicato: Domenica 23 Settembre 2012 da: Miki

 

©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA TRENTINO ROSA) - Esordio sfortunato per la Trentino Rosa, che a Schio incassa un netto 3-0 al termine di una partita equilibrata solo nelle fasi iniziali di primo set. Le padrone di casa hanno sfoggiato una prestazione maiuscola, riducendo all’osso gli errori (appena 12 tra azione e battuta) e ricevendo con grande positività, permettendo alla palleggiatrice Ghisellini di smistare il gioco con tranquillità trovando ottime risposte da tutte le proprie attaccanti. In casa Trentino Rosa il muro - difesa non è riuscito ad essere incisivo e in attacco le ragazze di Pergine non hanno trovato la giusta continuità (bene Marchioron nel terzo, Rubini nel secondo e Todesco nel primo). A complicare le cose per mister Koja ci si è messo anche l’infortunio occorso a Cester in avvio di partita (un colpo al collo in seguito ad uno scontro in difesa con una compagna l’ha messa ko).

I SESTETTI. Mister Koja si affida in avvio alla formazione annunciata, schierando Pesce in cabina di regia, capitan Marchioron opposto, Cester e Rubini in banda con Fondriest e Todesco al centro della rete. Il libero è la giovane altoatesina Silvia Fiori. I padroni di casa guidati da mister Chiappini rispondono con Ghisellini al palleggio in diagonale con Pascucci, Milocco e Baggi laterali, Sestini e Fronza al centro e Lanzini libero. 

LA CRONACA. Il primo punto della nuova avventura di Trentino Rosa è un primo tempo di Todesco. L’avvio molto equilibrato con Pesce che sfrutta bene le proprie centrali, mentre Obiettivo Risarcimento si affida spesso e volentieri ad un’incontenibile Baggi. Sul 7-6 l’infortunio a Cester, ma Nicolini entra subito in gara firmando due ace. A metà frazione le padrone di casa prendono il largo, con il cambio palla di Trentino Rosa che funziona a singhiozzo. Sul 20-14 Koja getta nella mischia Giora ed Eliskases per Pesce e Marchioron, ma nonostante l’ottimo impatto sul match delle due giovani, le ragazze di Chiappini chiudono i contri con un ace di Ghisellini. Si cambio campo e la musica non cambia. L’Obiettivo Risarcimento non toglie il piede dall’acceleratore e vola grazie a Milocco e Sestini. Nel finale di frazione Rubini prova a prendersi sulle spalle la squadra (7 punti per lei nel parziale), ma non basta. Terzo set con Fogagnolo in posto 4 e Trentino rosa parte bene. Marchioron mette a terra qualche pallone e il tabellone recita 8-7. Poi, nuovamente, le difficoltà in ricezione e difesa, e le padrone di casa scappano. Sul 24-18 chiude la contesa Sestini con un bel pallonetto. 

L’INTERVISTA. A fine gara mister Koja è ovviamente un po’ deluso, ma comunque cerca di analizzare con positività il match. «Nonostante la sconfitta voglio pensare positivo: abbiamo dei problemi che conosciamo e in questa prima fase paghiamo dazio. In queste prime cinque settimane di lavoro direi che stiamo lavorando bene, ma oggi purtroppo i progressi che facciamo giorno per giorno non si sono visti. Mi aspettavo molto più agonismo da parte della squadra, soprattutto in difesa, ma non c’è stato. So che il nostro gruppo è completamente nuovo ed è composto da tante ragazze che arrivano da livello inferiore: quindi una partita così non è certo una sorpresa. I nostri avversari sono molto più esperti e hanno un alto livello di gioco in ogni fondamentale, oggi hanno ricevuto molto bene anche perché noi glielo abbiamo permesso, non forzando come avremmo dovuto il servizio. Comunque ci sono anche aspetti positivi: ad esempio Todesco che arriva dalla serie C ha fatto la sua partita e tutte le ragazze che sono entrate dalla panchina (Eliskases e Giora che arrivano dalla C, Nicolini dalla D e Fogagnolo dalla B2) hanno dato il loro contributo. Già nello spogliatoio, nel prepartita, avevo detto alle ragazze che sarebbe stato un match con molti errori da parte nostra e così è stato. Abbiamo ampi margini di miglioramento e sono convinto che con il tempo i progressi si vedranno». 

 

OBIETTIVO RISARCIMENTO - TRENTINO ROSA PERGINE 3-0 

(25-17 , 25-17, 25-18) 

OB. RISARCIMENTO: Ghisellini 5 (2a+3b), Pascucci 10 (8a+1m+1b), Milocco 8 (7a+1m), Baggi 11 (8a+3m), Sestini 9 (7a+1m+1b), Fronza 9 (8a+1m), Lanzini (L), Pastorello, Balzelli, Pascucci, Zecchin. Allenatore: Luca Chiappini.

TRENTINO ROSA: Pesce 1 (1a), Marchioron 13 (12a+1m), Cester 0, Rubini 10 (10a), Fondriest 5 (4a+1m), Todesco 5 (5a), Fiori (L), Giora, Eliskases 1 (1a), Nicolini 3 (1a+2b), Fogagnolo 2 (2a), Bandera. Allenatore: Orlando Koja.

ARBITRI: Marco Galeazzo di Padova e Ruggero Lorenzin di Vicenza.

NOTE: Ob Risarcimento (errori azione 5, errori battuta 7, muri 7, ace 5), Trentino Rosa (errori azione 12, errori battuta 4, muri 2, ace 2)








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy