FERSINA - DUE CHIACCHIERE CON ANDREA "PANCHE" PANCHERI - BarSportItalia.it

FERSINA - DUE CHIACCHIERE CON ANDREA "PANCHE" PANCHERI

Pubblicato: Martedě 25 Settembre 2012 da: Fede

 

©BarSportItalia.it(tratto da www.asfersina.it)

 

Ciao Andrea, domenica una vittoria importante contro il Caravaggio e un’altra tuo ottima prova sul tuo ex campo.

Sicuramente! Una gran bella vittoria e soprattutto meritata dove siamo stati bravi a crederci dopo essere passati in svantaggio per ben due volte, poi sono felice per il gol realizzato. Per quanto riguarda la mia prestazione non penso che sia legata al mio passato in questo stadio dove conosco l’ambiente ma non penso che sia questo che faccia la differenza.

Quanto vale in chiave salvezza la vittoria di domenica?

E’ una vittoria che vale molto. Nonostante le molte assenza anche oggi abbiamo dimostrato grinta e carattere dimostrando ancora una volta il potenziale di questa squadra. Una vittoria che oltre che in chiave salvezza vale molto anche dal punto di vista del morale dopo la sconfitta contro la Caronnese.

Che differenza hai trovato tra la tua ex squadra e la Fersina?

Qua a Pergine c’è molta più serenità perché le pressioni sono minori a Trento sono molte alte; se sbagli delle partite, la volta dopo è vietato sbagliare altrimenti sei bersagliato dalla critiche. Poi, nella Fersina, la stagione la vivi più a livello dilettantistico anche perché gran parte dei giocatori hanno il proprio lavoro. A Trento si vive più a livello professionistico e la domenica si aspettano una prestazione da professionisti.

Cosa ne pensi di questo esonero di Melone e della difficile situazione del Trento?

Penso che faccia parte del gioco, nel calcio contano i risultati e quando non arrivano la cosa più semplice è quella di cambiare allenatore anziché molti giocatori. Sicuramente mi dispiace per il momento che sta vivendo la società; vedere il Trento in fondo alla classifica per un trentino non è mai bello. Secondo il mio modesto parere la società, dopo aver  raggiunto la serie D la scorsa stagione, doveva dare continuità al progetto, come stanno facendo qua a Pergine; è un peccato che si siano lasciati scappare giocatori come Marzocchella, Lucena Gonzales, Paissan, Adami, giocatori importanti che potevano dare un grande contributo in questa stagione.

Domenica si va a San Giorgio…

Sarà un partita difficilissima! Il san Giorgio è una squadra difficile da affrontare che lotta fino all’ultimo secondo di gara e la vittoria sul campo del Voghera significa che la squadra c’è.








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy