ECCELLENZA - CONFERMARSI, CRESCERE E DIVERTIRE - BarSportItalia.it

ECCELLENZA - CONFERMARSI, CRESCERE E DIVERTIRE

Pubblicato: Sabato 6 Ottobre 2012 da: Miki

 

©BarSportItalia.itNei giorni scorsi abbiamo incontrato il presidente del Levico Sandro Beretta, appena riconfermato nella sua carica. I termali, grazie alla vittoria conquistata nell’ultimo turno contro il Bolzano sono saliti a metà classifica, in zona tranquilla. Ma dove può arrivare questo Levico?

Presidente Beretta, cosa le è piaciuto maggiormente dell’ultima gara della sua squadra?

“I tre punti. Ovvio che in primis abbia fatto piacere la vittoria, ma sono soddisfatto anche perché lentamente stanno rientrando dagli infortuni giocatori importanti, in grado di cambiare la partita. Memori dell’ultima esperienza maturata in Eccellenza, quando credevamo di aver fatto tutto il necessario per salvarci ed invece siamo scesi di categoria, quest’estate ci siamo mossi per fornire a mister Girardi una squadra di prim’ordine.”

Cosa invece non funziona ancora nel Levico?

“Se parliamo di organico, non credo ci sia il bisogno di intervenire ancora. Al momento ci manca, invece, una maggiore freddezza sotto porta; costruiamo tanto, ma realizziamo poco.”

Quest’estate sono arrivati giocatori importanti, come Lucena Gonzalez, Simoni: dove volete arrivare?

“La dirigenza ha fissato tre obiettivi da raggiungere, condivisi con il nostro mister: il primo è sicuramente la permanenza in Eccellenza, il secondo è quello di crescere come movimento calcistico ed il terzo è quello di far divertire il pubblico.”

Se dovesse scegliere il giocatore simbolo della squadra gialloblù sarebbe….©BarSportItalia.it“Moreno Peruzzi, senza ombra di dubbio. Il nostro capitano sta giocando la sua migliore stagione da quando è tornato a giocare con noi; in campo è una certezza ed in allenamento è uno di quelli che tira il gruppo.”

Tanti volti nuovi anche per quanto riguarda i giovani: Fontanari, Nonaj, Gretter, Sferrazza, Parise e per ultimo Pasquali…

“Devono imparare sin da subito che da noi non esiste il posto garantito, ognuno deve impegnarsi durante la settimana per guadagnarselo. Fatta questa premessa posso dire che siamo molto orgogliosi dei nostri ragazzi, quasi tutti cresciuti nel nostro settore giovanile. Nella logica di crescere come movimento calcistico, portare in prima squadra giocatori maturati all’interno della società riveste un aspetto significativo.”

Grazie mille Presidente e buon campionato.

“Grazie a voi e saluti a tutti i lettori di Barsportitalia.it” 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy