VOLLEY - ESORDIO NEGATIVO PER LA TRENTINO ROSA PERGINE - BarSportItalia.it

VOLLEY - ESORDIO NEGATIVO PER LA TRENTINO ROSA PERGINE

Pubblicato: Lunedě 15 Ottobre 2012 da: Miki

 

©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA TRENTINO ROSA PERGINE) - Esordio con sconfitta per Trentino Rosa, che a Rovigo spreca tantissimo e torna a casa senza nemmeno un set. La chiave del match è tutta nella fase finale di prima frazione: le ragazze di Koja, dopo un inizio di gara pimpante, si portano sul 13-20. Poi il black out, con tutti i fondamentali (muro e attacco soprattutto) che si inceppano e Rovigo che ringrazia sentitamente e mette in cascina tre punti con il minimo sforzo. Nel secondo e terzo set si vedono tanti errori e tante teste basse, nonostante Marchioron si sgoli per riportare in gara le compagne. Ma non c’è nulla da fare, perché le venete possono contare su una Corazza scatenata e perché le trentine non riescono più a dimenticare quel finale di primo set da kamikaze. Tra le singole, oltre alla già citata Marchioron, discrete la prova di Rubini e Fondriest. 

LE FORMAZIONI 

Mister Koja si affida al sestetto titolare, con Fiori, che ha recuperato dal problema al polpaccio, regolarmente al posto di libero. Per il resto spazio a Pesce in cabina di regia con capitan Marchioron opposto, Cester e Rubini di banda, Todesco e Fondriest al centro. Assente in casa Trentino Rosa Fogagnolo, colpita da un attacco influenzale nella notte. Dall’altra parte della rete mister Benini si affida a Vidal alzatrice con Zamora opposto. In banda spazio a Corazza e Da Col; al centro ecco Massarotto e Casari. Il libero è Giacomel. 

LA CRONACA 

L’avvio è equilibrato, con Rovigo che sfrutta un ace di Zamora per il primo allungo (6-4). Poi Trentino rosa inizia a premere sull’acceleratore: Fondriest realizza un ace e Fiori raccoglie alcuni palloni fondamentali in difesa. Rubini in attacco è scatenata e il tabellone, quando Fondriest pianta due muri quasi consecutivi, recita 13-20. Set finito? Nemmeno per sogno, perché sul più bello qualcosa si inceppa nei meccanismi della squadra di Koja. Rovigo, senza fare cose strabilianti ma giocando con grande compattezza e concretezza, completa la rimonta sul 23-23. Il set point per le padrone di casa è un attacco out di Marchioron (ma la palla pareva essere stata toccata dal muro) e sul 24-23 a chiudere ci pensa Da Col. Un set praticamente già vinto e gettato alle ortiche, che si rivelerà fondamentale (in negativo) per la formazione trentina. Dal cambio campo in poi, infatti, la squadra perde certezze e non riesce ad esprimere il proprio gioco. Nel secondo set Rovigo si porta subito avanti di alcuni punti e difende il vantaggio fino alla fine, trovando in Da Col e Corazza due terminali offensivi di riferimento. Trentino Rosa ci prova con Marchioron e Rubini, ma il set ha ormai preso i binari veneti. Si cambia campo e le ospiti provano il tutto per tutto. Rubini mura, Todesco piazza due ace e Rovigo sbaglia, 12-15. Corazza, poi meritatamente premiata Mvp del match, non ci sta e trascina a suon di attacchi la sua squadra. Si arriva sul 23-23, ma Nicolini sbaglia il servizio e Rubini si prende un muro da Vidal. Rovigo esulta e porta a casa tre punti tutto sommato meritati. 

KOJA. «Sicuramente il primo set gestito male è stato la chiave della partita soprattutto da un punto di vista psicologico, però devo ammettere che abbiamo giocato male in un po’ tutti i fondamentali. Non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco, abbiamo palleggiato male, difeso poco e non siamo stati efficaci in attacco. Loro hanno giocato molto meglio di noi su palla alta, anche perché da una parte e dall’altra non si è visto un bel gioco veloce con i centrali. Resta un po’ di rammarico per non essere riusciti quasi mai ad approfittare della loro ricezione, che è il loro tallone d’Achille e a volte è un po’ ballerina. Ultimamente il nostro valore tecnico sotto pressione è questo: in allenamento facciamo molto meglio, in partita ci perdiamo in un bicchiere d’acqua. Peccato, dovremo lavorare ancora meglio». 

BENG ROVIGO - TRENTINO ROSA PERGINE  3-0

(25-23, 25-19, 25-23)

TRENTINO ROSA: Pesce 1 (1m), Marchioron 13 (13a), Cester 3 (2a+1b), Rubini 14 (11a+2m+1b), Fondriest 9 (6a+2m+1b), Todesco 3 (1a+2b), Fiori (L), Giora 0, Nicolini 0, Eliskases ne, Bandera 0.

Allenatore: Orlando Koja

BENG ROVIGO VOLLEY: Vidal 5 (3a+2m), Zamora 10 (7a+1m+2b), Da Col 9 (8a+1b), Corazza 17 (15a+2b), Massarotto 4 (3a+1m), Casari 4 (3a+1m), Negrato (L), Cioni ne, Pellegrinelli ne, Tosi, ne, Mattiazzo ne, Beconi ne. 

Allenatori: Nicola Benini e Tommaso Lazzarin

ARBITRI: Saimon Marocci di Ravenna e Marco Garattoni di Rimini.

NOTE: Rovigo (errori azione 16, errori battuta 6, muri 5, ace 5), Trentino Rosa Pergine (errori azione 17, errori battuta 7, muri 5, ace 5).








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy