VOLLEY - DELTA INFORMATICA VINCE E CONVINCE - BarSportItalia.it

VOLLEY - DELTA INFORMATICA VINCE E CONVINCE

Pubblicato: Domenica 25 Novembre 2012 da: Miki

 

©BarSportItalia.itBella, bellissima Delta Informatica. La formazione di Pergine rifila un 3-1 a Cerea che è sinonimo di continuità (dopo la vittoria a Bassano), di conferme (una Rubini ancora top scorer e una Pesce ispiratissima) e di morale alle stelle. In un palazzetto ancora una volta gremito, con molti tifosi costretti a restare in piedi, le ragazze di mister Koja offrono una prestazione di grande carattere, offrendo a tratti anche un volley divertente e spettacolare, ma soprattutto dimostrando di saper stringere i denti nel momento di difficoltà e offrendo una prova di maturità. 

La chiave della partita è tutta nel primo set: Cerea parte fortissimo e ringrazia per una serie di regali di Natale anticipati della Delta. Il tabellone recita 1-8 e 9-16. Morale sotto i tacchi, teste basse, certezze svanite. Poi la reazione. Di cuore e di orgoglio prima che tecnica e tattica. La capitana Marchioron, non al meglio dopo l’infortunio, che fino a quel momento non era riuscita ad entrare in partita, va al servizio e piazza un filotto irresistibile, con tanto di tre ace quasi consecutivi. Cerea va nel pallone. A quel punto (17-17) si scatena Valeria Pesce. Prima stampa un gran muro si Zampieri e poi vince con rabbia un contrasto a muro, 21-19. Il finale è ancora per Marchioron, che prima mura e poi attacca, mandando in visibilio il pubblico. Da qui in poi, pur con qualche alto e basso, sarà solo Delta Informatica. Alla fine sono sorrisi e abbracci, nella consapevolezza di aver battuto una squadra di ottimo livello (i 13 punti lo dimostrano), pur in un momento non fortunatissimo, viste le assenze di Fogagnolo e Nicolini e il rientro di Marchioron non ancora al top. Difficile in questo senso attribuire un platonico titolo di mvp della gara: Rubini è stata la top scorer (20 su 43 in attacco e una buona ricezione), Marchioron ha saputo gestirsi con intelligenza, attaccando molto al di sotto dei propri standard (11 su 40), ma risultando decisiva in battuta (5 ace) e a muro (4 stampi), e Pesce ha preso per mano la squadra nei momenti difficili, realizzando 7 punti e riuscendo a strappare applausi convinti al pubblico per alcune giocate di alta scuola. E non vanno dimenticate Fiori (in grande crescita e autrice di alcune difese spettacolari), Fondriest (la solita garanzia), Todesco (3 muri) e Cester (ottima soprattutto in seconda linea). Ora si può festeggiare, ma da lunedì la concentrazione sarà rivolta alla delicata trasferta di Padova, ultimo impegno prima del derby casalingo con il Neruda. 

 

I SESTETTI

In avvio mister Koja può (finalmente) schierare il sestetto titolare e si affida a Pesce in cabina di regia con Marchioron opposto. In banda spazio a Rubini e Cester, con Fondriest e Todesco al centro e Fiori libero. Dall’altra mister Ferrari risponde con Zilio al palleggio, Mazzi opposto, Zampieri e Borin di banda, Adamoli e Brutti al centro e Pericatti libero.

LA CRONACA

Detto del primo set, probabilmente decisivo per l’andamento della partita, nella seconda frazione la Delta Informatica vola sulle ali dell’entusiasmo. Dopo l’ormai classico avvio in salita (0-3) la squadra reagisce e, grazie al servizio (vera chiave tecnica della partita), si porta sull’8-4. Marchioron fa ce e Fondriest mura, 10-4. Poi Rubini si scatena e trasforma in oro ogni pallone transiti dalle sue parti, 19-10. A chiudere ci pensa Marchioron con un geniale ace corto. Terzo set e Cerea cresce. Mister Ferrari cambia, inserendo Galtarossa in banda e la squadra trova maggiori equilibri soprattutto in ricezione. Dall’11-16 si passa al 14-16 grazie a Rubini, ma dal 19-20 (muro di Marchioron) qualcosa si inceppa. Zampieri entra e mette a terra tre palloni delicatissimi e Cerea chiude. Cambio campo e Cester fa capire che ha voglia di chiudere subito la pratica: tre attacchi vincenti ed è 8-5. Pesce realizza due ace, 10-5. Il finale di frazione è in discesa, con Pesce che può smistare a piacimento trovando risposte positive da tutte. 25-16 e la festa può iniziare.

IL TABELLINO

Delta Informatica - Cerea Verona 3-1

(25-21, 25-14, 21-25, 25-16)

DELTA INFORMATICA: Pesce 7 (4a+1m+1b), Marchioron 20 (11a+4m+5b, 4 err att, 2 err batt), Rubini 21 (20a+1b, 3 err att, 0 err batt), Cester 6 (4a+2m, 1 err att, 0 err batt), Fondriest 10 (8a+2m, 1 err att, 0 err batt), Todesco 5 (1a+3m+1b, 0 err att, 3 err batt), Fiori (L), Pirv 1 (1m), Giora 0, Bandera 0 (1 err batt), Eliskases ne. All. Koja.

CEREA VERONA: Zilio 2 (1a+1b), Mazzi 4 (4a), Zampieri 10 (10a), Borin 10 (7a+3m), Adamoli 4 (2a+1m+1b), Brutti 14 (8a+4m+2b), Pericatti (L), Galtarossa 6 (5a+1m), Zanetti ne, Angelini ne, Quaglia ne, Michelini. All. Ferrari.

ARBITRI: Pietro Colella e Simona Trappa

NOTE: Delta Informatica (errori azione 16, errori battuta 6, muri 12, ace 9), Cerea (errori azione 18, errori battuta 8, muri 9, ace 4).

 








© 2013 BarSportItalia.it - Famm Srl P.IVA/C.F. 02256130226 - Privacy Policy