©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA DELTA INFORMATICA) - Una partita semplicemente perfetta. Ogni singola che ha svolto alla perfezione il proprio compito, la squadra che non ha mai mollato di un centimetro, tenendo dal primo all’ultimo punto ben salde in mano le redini della gara. Il campo dell’ex capolista Obiettivo Risarcimento è stato così espugnato tra gli applausi per una Delta Informatica Pergine a tratti semplicemente irresistibile. Basta leggere i parziali per rendersi conto di quanta poca partita ci sia stata: 14-25, 21-25 e 15-25. La formazione trentina ha difeso tantissimo (Rubini e Fiori strepitose in questo fondamentale) e battuto con grande incisività (benissimo Pesce, ma ottimi i turni di Pirv e Marchioron). Pesce ha poi inventato, supportata da una ricezione sempre attenta, trovando in un’immensa Giada Marchioron e in una scatenata Silvia Fondriest due terminali offensivi di grande affidamento. Le due ex di turno si contendono la palma di Mvp del match: Marchioron ha chiuso con un “ventello” (50% in attacco e sempre presente nei pur rari momenti delicati della partita), mentre Fondriest ha concluso con 13 punti e 12 su 15 in attacco (senza errori). Ma gli applausi sono, come accennato, per tutte. A partire dalla giovanissima Ariana Pirv, lanciata nella mischia come titolare al posto di Cester e autrice di una gara di grande maturità e personalità. Insomma, non si può che essere soddisfatti dopo una prova del genere e applaudire ogni singola ragazza per l’approccio avuto alla partita.

 

LA CRONACA

Sestetto annunciato in avvio di gara per la Delta Informatica, ad eccezione di Pirv al posto di Cester. Spazio quindi a Pesce in cabina di regia con capitan Marchioron opposto, Pirv e Rubini schiacciano da posto 4, Fondriest e Todesco sono le centrali con Fiori libero. Le padrone di casa di mister Rossetto rispondono con Ghisellini al palleggio, Peretto opposto, Milocco e Pascucci di banda, Fronza e Sestini al centro e Fronza libero. 

Pronti via ed è subito Delta Informatica. Marchioron e Pirv dimostrano di essere in grande serata e il tabellone recita 1-5. Pirv inventa una diagonale impossibile e siamo sul 2-9. Al secondo time out tecnico la Delta vola grazie al muro di Marchioron 5-16. La squadra continua a controllare e l’attacco tutto di tecnica e furbizia di Rubini consegna il 14-25. 

Si cambia campo e l’Obiettivo Risarcimento prova a mischiare le carte, inserendo Baggi in banda e spostando Pascucci opposto. La mossa è buona e la partita diventa più equilibrata. Sull’8-7 per la prima (e unica) volta nella gara le padrone di casa mettono il naso avanti. Poi si scatena Fondriest, che attacca con costanza e sfrutta al meglio l’ottimo turno al servizio di Pirv. Sul 18-21 Pirv piazza un ace e poco dopo a chiudere ci pensa Rubini. 

Terza frazione simile alla prima, ovvero con solo la Delta in campo. Grandi difese, Fondriest e Marchioron trasformano in punto ogni pallone, e il tabellone dice 10.16. Nel finale Pesce si inventa 4 ace consecutivi e sul 15-24 un doppia di Ghisellini consegna il match a una Delta da applausi.

 

IL TABELLINO

Obiettivo Risarcimento - Delta Informatica Pergine 0-3 (14-25, 21-25, 15-25) 

DELTA INFORMATICA: Pesce 4 (4b, 0 errori azione, 0 errori battuta), Marchioron 20 (16a+2m+2b, 2 err.az. 1 err.batt.), Rubini 8 (7a+1b, 3 err.az. 1 err.batt.), Pirv 8 (6a+2b, 1 err.az. 3 err.batt.), Fondriest 13 (12a+1m, 0 err.az. 0 err.batt.), Todesco 5 (2a+2m+1b, 0 err.az. 1 err.batt.), Fiori (L), Giora 0, Cester, Eliskases, Bandera, Fogagnolo.

Allenatore: Koja 

OBIETTIVO RISARCIMENTO: Ghisellini  0, Pascucci  10 (10a), Milocco  7 (7a), Baggi 5 (4a+1b), Sestini 2 (1a+1b), Fronza 3 (3a), Lanzini (L), Pastorello, Peretto 3 (3a), Guidi, Baldelli.

Allenatore: Rossetto

ARBITRI: Michelino Salandra e Tiziana Solazzi

NOTE: Delta Informatica (errori azione 12, errori battuta 6, ace 10, muro 5), Obiettivo Risarcimento Schio (errori azione 11, errori battuta 7, ace 2, muro 0).