©BarSportItalia.it(COMUNICATO STAMPA DELTA INFORMATICA) - Si torna in campo. Dopo la settimana di sosta, dedicata comunque agli allenamenti e a un richiamo fisico, la Delta Informatica si prepara a iniziare il girone di ritorno. Sabato sera, con fischio d’inizio fissato per le 20.30, a Caldonazzo (la palestra del Marie Curie di Pergine è ancora indisponibile) arriverà la corazzata Rovigo. Un altro big match per le ragazze di mister Koja, che si troveranno di fronte una squadra molto diversa da quella dell’andata. Durante il mercato invernale, infatti, la compagine veneta si è rinforzata ingaggiando due stelle del volley nazionale come Simona Rinieri (classe 1977, una vita passata in A1, 390 presenze nella Nazionale Italiana dal 1998 al 2009 e la Medaglia d'oro al Campionato Mondiale di Germania 2002) e Francesca Mari (alzatrice scudettata a Pesaro nel 2010). Due atlete che vanno a rinforzare un organico già di primo livello. Per portare a casa dei punti servirà quindi in una Delta sfrontata e capace di giocare con il cuore e con la testa, una Delta super. La palestra di Caldonazzo (chi avrebbe mai detto di poter vedere in riva al lago una campionessa del mondo) si appresta quindi ad ospitare una sfida di altissimo livello. In casa Delta Informatica tutta la rosa è a disposizione. Il gruppo ha lavorato con grande intensità in queste due settimana e, a parte qualche normale e leggero acciacco, tutte le ragazza sono in ottima forma. Giovedì sera la squadra ha svolto oltre due ore di test amichevole con la formazione di B2 di Belluno, utile per riprendere confidenza con le misure della palestra di Caldonazzo e ritrovare un po’ di ritmo partita. Questa sera la rifinitura e domani le ragazze saranno pronte per una sfida stimolante. La speranza è di avere (ancora una volta) il pubblico delle grandi occasioni a incitare Marchioron e compagne. Anche perché da Rovigo dovrebbe arrivare in Valsugana un discreto numero di tifosi. 

COME RAGGIUNGERCI

Il Palazzetto di Caldonazzo si trova in via Marconi 19. Raggiungerlo da Trento o da Pergine è semplicissimo: dopo aver superato Calceranica e la fabbrica Coster si entra nel paese di Caldonazzo svoltando a destra. Dopo un centinaio di metri, poco dopo il supermercato sulla sinistra, sempre sulla destra, c’è la caserma dei Vigili del Fuoco e, a fianco, il Palazzetto. Proprio di fronte all’ingresso ci sono due comodi piazzali per parcheggiare.

IL PROBABILE SESTETTO

Koja si affiderà al sestetto titolare, con un solo dubbio in banda su chi dovrà far compagnia a Rubini: Pirv ha giocato molto bene (soprattutto a Schio) nelle due gare in cui è partita titolare, ma Cester ha dimostrato in allenamento una grande voglia di riprendersi il posto. In campo andranno Pesce in regia, Marchioron opposto, Pirv (o Cester) e Rubini di banda, Fondriest e Todesco al centro e Fiori libero. A disposizione la seconda alzatrice Giora, l’opposto Eliskases, la laterale Cester (o Pirv), il centrale Bandera e il jolly Fogagnolo.

COSI’ ALL’ANDATA:

BENG ROVIGO - TRENTINO ROSA PERGINE  3-0

(25-23, 25-19, 25-23)

TRENTINO ROSA: Pesce 1 (1m), Marchioron 13 (13a), Cester 3 (2a+1b), Rubini 14 (11a+2m+1b), Fondriest 9 (6a+2m+1b), Todesco 3 (1a+2b), Fiori (L), Giora 0, Nicolini 0, Eliskases ne, Bandera 0.

Allenatore: Orlando Koja

BENG ROVIGO VOLLEY: Vidal 5 (3a+2m), Zamora 10 (7a+1m+2b), Da Col 9 (8a+1b), Corazza 17 (15a+2b), Massarotto 4 (3a+1m), Casari 4 (3a+1m), Negrato (L), Cioni, Pellegrinelli ne, Tosi, ne, Mattiazzo ne, Beconi ne.

Allenatori: Nicola Benini e Tommaso Lazzarin

ARBITRI: Saimon Marocci di Ravenna e Marco Garattoni di Rimini.

NOTE: Rovigo (errori azione 16, errori battuta 6, muri 5, ace 5), Trentino Rosa Pergine (errori azione 17, errori battuta 7, muri 5, ace 5).

ARBITRI

Dirigerà l’incontro Vittorio Salvini coadiuvato da Tiziana Lo Verde.

MEDIA

Aggiornamenti in tempo reale sull’andamento della partita sul profilo Facebook di Alta Valsugana Volley, www.facebook.com/AltaValsugana. Domenica il comunicato con cronaca e tabellino su www.altavalsuganavolley.it